Graduatorie ad esaurimento, reinserimento depennati: USP verificano situazione pregressa

Stampa

L’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per il triennio 2019/20, 2020/21, 2021/22 è in corso, infatti, da oggi, è possibile presentare domanda.

Graduatorie ad esaurimento: cosa si può chiedere

Il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo o con riserva nella I, II, III o IV fascia delle graduatorie ad esaurimento, può chiedere:

  • la permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria;
  • il reinserimento in graduatoria con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione per non aver presentato domanda di aggiornamento nei bienni/trienni precedenti;
  • la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa;
  • il trasferimento da una provincia ad un’altra con eventuale aggiornamento del punteggio

Graduatorie ad esaurimento: reinserimento

Prevista, dunque, ed è questa una novità, la possibilità di reinserimento dei docenti che erano stati depennati nei bienni/trienni precedenti per mancato aggiornamento.

Il reinserimento avverrà con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione.

I docenti, che chiederanno il reinserimento, dovranno indirizzare la domanda:

  • alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico provinciale dalle cui graduatorie ad esaurimento erano stati cancellati, qualora intendano permanere nella medesima provincia, oppure
  • alla sede territoriale dell’Ufficio scolastico di altra provincia rispetto a quella della GaE da cui  erano stati depennati, qualora intendano chiedere contestualmente il trasferimento nelle graduatorie ad esaurimento di altra provincia

Graduatorie ad esaurimento, reinserimento: problematiche su istanze online

Un nostro lettore così ci segnala:

“Sono abilitato classe di concorso A46 (ex A019) col concorso abilitante del 1999-2000, incluso regolarmente nelle Graduatorie Permanente, mi sono visto depennato dalle GaE poi con l’entrata in vigore della Legge del 2006 per non aver fatto apposita domanda di inclusione.

Sto tentando di fare la Domanda su Istanze on line ma non mi viene fatta inoltrare con la dicitura “Aspirante non presente nella base informativa delle graduatorie ad esaurimento ovvero non soddisfacente le condizioni richieste (non avente almeno una graduatoria a pieno titolo o con riserva confermata)”

Il sistema, dunque, stando alla segnalazione del nostro lettore, non riconosce gli aspiranti depennati, in  quanto non inseriti in nessuna graduatoria.

Fonti ministeriali, da noi interpellate, ci riferiscono che gli Uffici provinciali procederanno alle verifiche di competenza per permettere agli aspiranti che chiedono il reinserimento di presentare domanda. Quindi controlleranno la precedente iscrizioni dei candidati:

  • se l’esito delle verifiche sarà positivo, l’USP farà il reinserimento e l’aspirante potrà presentare la domanda.
  • se l’esito delle verifiche sarà negativo, l’USP ha facoltà di non procedere al reinserimento e l’aspirante non presenterà la domanda.

Quanto suddetto garantirà il controllo delle domande che pervengono.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur