Graduatorie ad esaurimento, no all’aggiornamento anticipato


item-thumbnail

Inviato da Cinzia Rossi – Buona sera, vi invio questo messaggio da Perugia. Sono un’ insegnante di Diritto ed Economia.

In primo luogo, vorrei mettere in evidenza il significato di graduatorie ad esaurimento, denominate in questo modo proprio perche’ destinate ad esaurirsi. Cosa significa? Che tutti i candidati saranno assunti di ruolo, ogni anno un certo numero, a seconda dei posti che si rendono liberi. In particolare nella provincia di Perugia, nella classe di concorso A046, ci sono 36 candidati, compresa io ovviamente.

E’ un nostro preciso diritto, che la classe di concorso in questione, venga esaurita, vale a dire, e’ un nostro diritto essere assunti a tempo indeterminato prima possibile. Trovo assurdo che il Ministro dell’ Istruzione abbia deciso di anticipare di un anno l’ aggiornamento delle suddette graduatorie che sono indipendenti dalle graduatorie d’ Istituto di prima e seconda fascia.

E’ la legge che prevede che le graduatorie ad esaurimento restino senza candidati, per poi, far ricorso ai candidati vincitori di altri concorsi. Noi candidati delle graduatorie ad esaurimento abbiamo l’ abilitazione all’ insegnamento da anni e stiamo aspettando di essere nominati a tempo indeterminato, come dispone la legge.

Credo poi sia giusto tenere in considerazione, in particolar modo, la classe di concorso A046 dove ci sono ancora tanti docenti da assumere. Stante questa situazione non vedo opportuno un nuovo aggiornamento anticipato di un anno.

Versione stampabile
soloformazione