Graduatorie ad esaurimento: Miur blocca inserimenti in IV fascia fino a sentenza definitiva Consiglio di Stato

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – L’USR Puglia comunica che come chiarito dall’Amministrazione centrale con nota prot. n. AOOGPER 2921 del 26.3.2014, gli Uffici Scolastici . non dovranno procedere agli inserimenti dei ricorrenti nella IV fascia aggiuntiva delle GAE, fino a quando non sarà pronunciata la sentenza di merito.

red – L’USR Puglia comunica che come chiarito dall’Amministrazione centrale con nota prot. n. AOOGPER 2921 del 26.3.2014, gli Uffici Scolastici . non dovranno procedere agli inserimenti dei ricorrenti nella IV fascia aggiuntiva delle GAE, fino a quando non sarà pronunciata la sentenza di merito.

I pronunciamenti cui fa riferimento l’USR Puglia sono delle ordinanze cautelari del Consiglio di Stato. Ma – precisa l’Ufficio – la stessa si limita ad accogliere l’istanza cautelare al solo fine di fissare con celerità l’udienza di merito.

Va precisato che in ogni caso l’inserimento sarebbe avvenuto con riserva, in attesa del pronunciamento definitivo, e l’inserimento con riserva non permette di essere destinatari di incarichi da tali graduatorie nè a tempo determinato, nè a tempo indeterminato. L’inclusione con riserva nelle Graduatorie ad esaurimento non fa venir meno il diritto alla presenza nelle Graduatorie di istituto, nella rispettiva fascia di appartenenza.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia
Direzione Generale
“UFFICIO IV – Dirigenti scolastici e personale della scuola”.

Prot. n. AOODRPU 3434 Bari, 27.03.2014

Ai Dirigenti e Funzionari coordinatori
degli Uffici territoriali dell’USR Puglia
Loro Sedi

Al sito web

e, p.c. Alle Segreterie regionali delle OO.SS.
del personale comparto scuola
Loro Sedi

OGGETTO: Graduatorie ad esaurimento del personale docente educativo – DM 27 giugno 2013 n
572 – Ordinanza 735/2014 del Consiglio di Stato R.G. 535/2014

Si fa seguito alla nota prot. AOODRPU 3164 del 21.3.2014 con la quale è stata trasmessa, per gli adempimenti di rispettiva competenza, l’ordinanza cautelare del Consiglio di Stato di cui all’oggetto, per precisare che la stessa si limita ad accogliere l’istanza cautelare al solo fine di fissare con celerità l’udienza di merito.
Pertanto, come chiarito dall’Amministrazione centrale con nota prot. n. AOODGPER 2921 del 26.3.2014, le SS.LL. non dovranno procedere agli inserimenti dei ricorrenti nella IV fascia aggiuntiva delle GAE, fino a quando non sarà pronunciata la sentenza di merito. Si ringrazia per la collaborazione.

IL DIRIGENTE
F.to Corrado Nappi

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur