Graduatorie ad esaurimento: giudice riconosce valutazione servizio militare

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

inviato da Avv.Angelo Maurilio Tuozzo – Altra vittoria di questo studio legale presso il Tribunale Emiliano di Ravenna, che ha consentito ad un altro docente, con servizio militare regolarmente svolto non in costanza di nomina, ma dopo il conseguimento del titolo, di vedersi riconosciuto il relativo punteggio nella GAE. Pertanto, non si può che esprimere piena soddisfazione al risultato ottenuto dall’insegnante.

inviato da Avv.Angelo Maurilio Tuozzo – Altra vittoria di questo studio legale presso il Tribunale Emiliano di Ravenna, che ha consentito ad un altro docente, con servizio militare regolarmente svolto non in costanza di nomina, ma dopo il conseguimento del titolo, di vedersi riconosciuto il relativo punteggio nella GAE. Pertanto, non si può che esprimere piena soddisfazione al risultato ottenuto dall’insegnante.

In riferimento a tale provvedimento, si evidenzia come il Tribunale di Ravenna ha ritenuto del tutto fondata la posizione assunta da questa difesa circa la non applicabilità al caso in esame dell’art. 2050 del d.lgs. 66/2010, difatti il giudice emiliano ritiene che tale disposizione si riferisca alla valutabilità del titolo nei soli concorsi pubblici, materia che non attiene alle graduatorie ad esaurimento.

Del resto la medesima diposizione non potrà derogare, (continua il Tribunale), una disposizione speciale quale l’art. 485 comma 7 del T.U. D.lgs. 297/1994. Nella valutazione del titolo, inoltre, non si rinviene nemmeno una disparità di trattamento con i docenti di sesso femminile o di chi non sia stato giudicato idoneo al servizio di leva, poiché sussistono “possibilità di utilizzare proficuamente il medesimo periodo… al fine di conseguire titoli diversi”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur