Graduatorie ad esaurimento: giudice riammette “congelata Ssis”. Possibile “ripescaggio” per il ruolo

WhatsApp
Telegram

Segnaliamo la riammissione nella graduatoria ad esaurimento di Modena di una docente congelata Ssis, in seguito a ricorso a giudice del Lavoro patrocinato dagli Avv. Santi Delia e Michele Bonetti. In molti sperano anche nel "ripescaggio" per le immissioni in ruolo 

Segnaliamo la riammissione nella graduatoria ad esaurimento di Modena di una docente congelata Ssis, in seguito a ricorso a giudice del Lavoro patrocinato dagli Avv. Santi Delia e Michele Bonetti. In molti sperano anche nel "ripescaggio" per le immissioni in ruolo 

I congelati Ssis sono coloro che avevano sospeso la frequenza del corso SSIS per il conseguimento dell’abilitazione – molto spesso per completare la concomitante frequenza di un dottorato di ricerca – e che per varie vicissitudini amministrative non sono stati inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, come sarebbe loro spettato.

Una volta conseguita l’abilitazione – con il TFA – a questi insegnanti è stato negato l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, alle quali avrebbero avuto accesso se il corso SSIS non fosse stato eliminato.

Si tratta di circa 500 docenti, la maggior parte dei quali sta chiedendo il reinserimento nelle Graduatorie ad esaurimento attraverso il Giudice del lavoro, o si affida a quanto indicato nelle Linee Guida della Buona Scuola.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 146mila

Di cosa si tratta. Se, in seguito al censimento da disporre entro dicembre 2014, ci saranno delle rinunce da parte degli attuali iscritti nelle graduatorie, si potrà pensare ad inserire nel piano straordinario di immissioni in ruolo 2015 altri docenti e il Governo a pensato a

  • 9.000 laureati in Scienze della formazione primaria Vecchio Ordinamento (SFP VO) – cioè coloro che non hanno avuto accesso alla IV fascia
  • 500 cosiddetti "congelati Ssis"

Il documento dice semplicemente " che non sono stati inseriti a suo tempo nelle GaE" . L’ammissione di un errore – mai voluto sanare – che ha modificato la vita professionale di questi candidati che avrebbero avuto diritto ad entrare nelle graduatorie ad esaurimento, si basa adesso sulla speranza nella rinuncia di colleghi che magari nel frattempo hanno trovato altre opportunità lavorative o non vorranno accettare le nuove condizioni di mobilità geografica.

Quindi, doppia strada per i "congelati Ssis", o il ricorso, o attendere l’esito di questa manovra del Governo. In ogni caso una strada in salita.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur