Graduatorie ad esaurimento: decreto licenziamento docenti, servizio non fa punteggio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La corte d’appello di Trieste, in accoglimento dell’appello proposto dal Miur contro sentenze del Tribunale di Pordenone, ha respinto le domande dei docenti interessati finalizzate all’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento.

L’Ufficio Scolastico dispone la cancellazione dalle Graduatorie ad esaurimento

Conseguentemente l’Ufficio scolastico ha disposto il depennamento dalle grduatorie ad esaurimento con la eventuale conseguente risoluzione dei contratti a tempo determinato o indeterminato se in essere.

Si tratta sia di docenti inseriti nelle graduatorie di scuola di infanzia che primaria, ma anche secondaria (varie classi di concorso).

Si tratta, secondo quanto scritto dall’Ufficio Scolastico, di un primo elenco.

Lo stesso Ufficio Scolastico ha poi pubblicato alcuni documenti in cui specifica che ci sono docenti comuque assunti a tempo indeterminato dal concorso, per i quali quindi la sentenza non ha effetto, o che hanno diritto a rimanere nelle GaE in virtù di cautelari o sentenze del TAR per il mantenimento nelle GaE.

Vai al sito dell’Ufficio Scolastico di Pordenone

Il servizio sarà valido solo ai fini economici

Per i docenti interessati dalla sentenza il servizio fino alla data di acquisizione del provvedimento di risoluzione varrà solo ai fini economici.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione