Graduatorie ad esaurimento, a breve decreto scioglimento riserva. 30 punti aggiuntivi ad abilitazioni estere

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A breve il Ministero pubblicherà l’annuale decreto con il quale potrà sciogliere la riserva chi entro la data di scadenza per la presentazione della domanda avrà conseguito il titolo utile per l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento.

Lo scioglimento della riserva sarà possibile attraverso l’applicazione web per le seguenti categorie di docenti

C – SSIS o COBASLID con richiesta di inclusione del 2007 o del 2009 per le graduatorie di scuola secondaria.
D – Idoneità o abilitazione all’insegnamento conseguita, con riserva, per mancanza del requisito del servizio, con il corso speciale abilitante (D.M. 21 del 09/02/05) e con il possesso del requisito di 360 giorni di servizio dal 01/09/1999 al 22/12/2005
E – Titolo dell’Unione Europea.
F – Didattica della Musica con richiesta di inclusione del 2007 o del 2009 per le graduatorie di scuola secondaria A031 e A032
G – Laurea in Scienze della Formazione Primaria con richiesta di inclusione del 2007 o del 2009 per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria.
H – Primo corso biennale di II livello di educazione musicale con richiesta di inclusione del 2009 per le graduatorie di scuola secondaria A031 e A032
L – Primo corso accademico di II livello per l’insegnamento di strumento musicale con richiesta di inclusione del 2009 per le graduatorie di strumento musicale (AA77,AB77, ecc.)
M – Abilitazione in strumento musicale conseguita in uno degli stati dell’UE con richiesta di inclusione del 2009 per le graduatorie di strumento musicale (AA77,AB77, ecc.).

Quest’anno il Miur – leggiamo nel resoconto sindacale Gilda – intende riversare le vecchie classi di concorso in quelle definite dal DPR 19/2016 e inoltre riconoscere alle abilitazioni conseguite all’estero e certificate dal MIUR i 30 punti del punteggio aggiuntivo.

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti ha protestato duramente perché le Graduatorie ad esaurimento sono state bloccate con una legge. Questi due provvedimenti, in assenza di un aggiornamento, potrebbero determinare disparità di trattamento tra i docenti interessati.

Il decreto conterrà inoltre le disposizioni per l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno e per la dichiarazione dei titoli di riserva ex legge 68/99

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare