Graduatorie ad esaurimento, Anief: IV fascia illegittima. Sentenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato ANIEF – Annullato il decreto ministeriale di aggiornamento delle Graduatorie a Esaurimento nella parte in cui prevede ancora la IV Fascia delle Graduatorie e non consente ai laureati SFP, agli abilitati tramite i corsi Cobaslid e AFAM già inseriti, il passaggio nella corrispondente III Fascia.

Per l’ennesima volta l’Anief ottiene conferma delle ragioni da sempre sostenute: la IV fascia è illegittima. Marcello Pacifico (Anief): “Riaprire le GaE a tutti gli abilitati unica soluzione”.

Il TAR del Lazio accoglie in toto le tesi sostenute dal nostro sindacato che aveva già ottenuto ragione con la precedente sentenza passata in giudicato. La nuova sentenza ottenuta oggi dall’Avvocato Anief Salvatore Russo, non lascia spazio a dubbi e annulla il Decreto Ministeriale di aggiornamento delle Graduatorie a Esaurimento proprio rilevando come “Le norme impugnate riproducono fedelmente quanto disposto con il d.m. 235/2014 (derivandone pertanto la tempestività del ricorso, considerato tra l’altro che le disposizioni del d.m. del 2014 sono già state annullate), già oggetto di annullamento da parte di questo Tribunale con la sentenza, passata in giudicato, n. 1112/2017” con la conferma che la IV fascia istituita per le Graduatorie a Esaurimento è illegittima e da considerarsi a “carattere temporaneo” e non permanente come previsto, invece, dal Ministero dell’Istruzione, “in quanto sorta per sopperire all’esclusione dalle gae di alcune categorie di docenti”.

“La IV Fascia delle GaE doveva avere carattere transitorio, abbiamo già avuto conferma in tribunale di questo principio e il Ministero dell’Istruzione dovrebbe rispettare il giudicato. Ribadiamo ancora e con fermezza che l’unica vera strada per sanare tutte le illegittimità perpetrate a danno dei docenti abilitati negli ultimi 10 anni è la riapertura delle Graduatorie a Esaurimento e continueremo a batterci in tutte le sedi opportune per rivendicare il diritto di tutti i docenti in possesso di abilitazione di poter accedere in situazione di parità al doppio canale di immissione in ruolo”. Tutti i ricorrenti che si sono affidati con fiducia ai legali Anief per la tutela dei propri diritti, dunque, riceveranno nelle prossime ore specifiche istruzioni da parte dell’Ufficio legale del sindacato per rivendicare presso gli Ambiti Territoriali di proprio interesse l’immediato diritto al passaggio dalla IV alla III Fascia delle GaE per tutte le classi di concorso interessate dal ricorso.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione