Graduatorie ad esaurimento: accolti due ricorsi per passare dalla fascia aggiuntiva alla III a pettine nel 2014

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Il Tribunale di Roma ha accolto due ricorsi del sindacato Anief, riconoscendo il diritto al passaggio dalla fascia aggiuntiva delle Graduatorie ad esaurimento, istituita nel 2012, alla III. L’inserimento avverrà con l’aggiornamento del 2014. Ma i docenti interessati potrebbero essere 20.000

red – Il Tribunale di Roma ha accolto due ricorsi del sindacato Anief, riconoscendo il diritto al passaggio dalla fascia aggiuntiva delle Graduatorie ad esaurimento, istituita nel 2012, alla III. L’inserimento avverrà con l’aggiornamento del 2014. Ma i docenti interessati potrebbero essere 20.000

Due sentenze di pieno accoglimento delle istanze portate avanti dai legali dell’Anief, con cui viene accertato e dichiarato il pieno diritto dei docenti inseriti nella cosiddetta IV fascia delle Graduatorie ad esaurimento, “all’inserimento nella III fascia della graduatoria a esaurimento per il triennio 2014/2017”.

La fascia aggiuntiva alla III comprende i docenti che negli anni 2008/09, 2009/10 e 2010/11 hanno conseguito l’abilitazione

  • dopo aver frequentato i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID)
  • il secondo ed il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/a e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A
  • i corsi di laurea in scienze della formazione primaria

Il Giudice del Lavoro ha costatato che la normativa di riferimento istitutiva delle Graduatorie a Esaurimento pone “quale criterio per determinare l’ordine progressivo dei docenti, anche in conseguenza di aggiornamenti e inserimenti nell’elenco, quello del punteggio posseduto dagli stessi e, quindi, quello del merito” e ha riconosciuto che l’istituzione della IV Fascia delle GaE operata dal MIUR con il D.M. 53/2012 è legittima solo perché intervenuta in un momento in cui le suddette graduatorie (2011/2014) erano in corso di validità e, pertanto, non modificabili con ulteriori inserimenti.

Pertanto, è come se la fascia aggiuntiva alla III fosse da considerare solo transitoria, e non fissa. Nel 2012, in occasione della sua istituzione, il Governo aveva accolto un ordine del giorno che prevedeva di inserire nella terza fascia , secondo il rispettivo punteggio delle graduatorie ad esaurimento, i docenti collocati nella fascia aggiuntiva, all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento previsto per l’anno scolastico 2014-2015, ma poi non se ne è fatto nulla. Adesso cominciano ad arrivare le risposte dai tribunali. Il sindacato Anief comunica che si attende l’esito di altre udienze sul territorio nazionale e ricorda che è ancora possibile aderire al ricorso al giudice del lavoro.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur