Graduatorie ad esaurimento. 916 precari di dattilografia: Faraone mette in dubbio la loro assunzione

Di Lalla
Stampa

Leggiamo con un po' di stupore la frase del Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone riportata dal Corriere in merito alle graduatorie ad esaurimento e alla platea delle 150mila assunzioni.

Leggiamo con un po' di stupore la frase del Sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone riportata dal Corriere in merito alle graduatorie ad esaurimento e alla platea delle 150mila assunzioni.

Ormai non è un mistero il dibattito interno anche alla maggioranza sui "meritevoli" all'assunzione in ruolo (abbiamo riportato per dovere di cronaca quanto riportato da Repubblica.it 150 mila assunzioni. 100 mila da GaE e 40 mila da GI? C'è scontro nella maggioranza: si chiede triplo canale e da Italia Oggi 150mila assunzioni, anche da Graduatoria d'istituto? Filtrano altri particolari: ci sarebbero mille fortunati)

Ecco spuntare un nuovo particolare, riportato dal Corriere "Ci sono decina di migliaia di prof. esclusi (circa centomila) che prestano servizio nelle nostre scuole ma sono rimasti tagliati fuori. Loro dovranno aspettare il concorso del 2016 (ndr. si riferisce a quello indicato da La Buona Scuola come concorso 2015, con assunzione dal 1° settembre 2016). Una concessione al vaglio del Governo: una quota riservata dei 40mila posti in palio."

Ma il vero problema é: i 150 mila "fortunati" del piano straordinario di immissioni in ruolo sono – per usare le parole del quotidiano "all'altezza del ruolo"?

Ecco che in questo dibattito si inserisce l'On. Faraone che a proposito dell'immissione in ruolo di insegnanti che non svolgono servizio da anni, afferma "Forse dal piano di assunzioni si potrebbero escludere i docenti di materie non più utili come la dattilografia"

Come dire, avevi diritto all'immissione in ruolo, ma non mi servi più, per cui il diritto viene meno ( il trafiletto sul giornale non può certo riportare la complessità legata ad alcune classi di concorso).

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 169mila

Eppure questa problematica non è nuova, anzi ad essa è stata dedicata una pagina de La Buona Scuola, che riportiamo per "rinfrescare la memoria".

In sostanza è già noto al Ministero che alcuni iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento appartengono a classi di concorso che non si insegnano più (916 iscritti per steno dattilografia e trattamento testi e 116 iscritti per economia domestica o portineria e pratica di agenzia).

Proprio a partire da questa rilevazione il Governo aveva proposto la possibilità nel rispetto della qualità didattica, di "allargare le classi di concorso", ossia la specificità della materia che chi sarà assunto avrebbe dovuto insegnare, per poter prevedere che

a) insegni in materia affine

b) sia assegnato come organico in posizione funzionale ad una scuola o rete di scuole.

Da qui l'idea del censimento (ancora non realizzato).

Gli obiettivi del Governo sono mutati? Ci sono docenti "in più" delle Graduatorie ad esaurimento che vanno rottamati? E' possibile "una operazione di scambio" 1000 insegnanti delle Graduatorie di istituto in possesso dei requisiti previsti dalla sentenza della Corte di Giustizia europea in cambio di insegnanti delle Graduatorie ad esaurimento in classi di concorso "non più utili"?

Attenzione. Il nostro "processo" non è alle parole del Sottosegretario Faraone, che magari andavano inserite in un contesto più ampio e che così estrapolate, potrebbero dare una immagine distorta della questione complessiva.

Lamentiamo invece la mancanza di una comunicazione organica sui passi che il Governo sta compiendo, di punti di riferimento (una volta il tramite erano le organizzazioni sindacali), mentre si scelgono testate giornalistiche non specialistiche per lanciare spezzoni, frasi, particelle di una riforma complessa al quale – se non sbagliamo – dovremmo ancora partecipare tutti.

Non a caso emergono enormi contraddizioni, difficilmente gestibili 150mila assunzioni e Graduatorie esaurimento, esplodono le contraddizioni

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata