Graduatorie ad esaurimento 2014 2017: alcuni docenti chiedono di scegliere una provincia unicamente per il ruolo

di Lalla
ipsef

red – Giunge in redazione la richiesta da parte di un gruppo di docenti precari (non ci è possibile dire quanto numeroso) che vuole avanzare al Miur richiesta di modifica delle regole in vigore per la scelta delle province di inserimento nelle graduatorie.

red – Giunge in redazione la richiesta da parte di un gruppo di docenti precari (non ci è possibile dire quanto numeroso) che vuole avanzare al Miur richiesta di modifica delle regole in vigore per la scelta delle province di inserimento nelle graduatorie.

La normativa attuale prevede che si possa scegliere una provincia per le graduatorie ad esaurimento (sia per il ruolo sia per il conferimento di incarichi a tempo determinato), e un’altra provincia (che può coincidere ma anche essere diversa) per le graduatorie di di istituto.

La richiesta avanzata da un gruppo di docenti: "In occasione del prossimo aggiornamento delle Gae facciamo un appello al Miur e ai sindacati affinchè siano previsti tre moduli di domanda, uno per incarichi a t.i., uno per incarichi a t.d. e un altro per le Gi, anche in province diverse.

In pratica chiediamo che gli incarichi a t.d.siano svincolati da quelli a t.i. per consentire una più ampia possibilità di scelta delle sede lavorativa, considerata la grave situazione in cui versano molti docenti precari, aggravata dal quasi blocco del turn-over. "

Questa richiesta potrebbe alimentare il dibattito del "ruolo mordi e fuggi"? Le province del Nord Italia (che negli ultimi anni hanno avuto a disposizione più posti per le immissioni in ruolo, come dimostrato nelle aule dei tribunali Immissioni in ruolo. Annullata ripartizione ultimi tre anni tra nord e sud. Aggiornato con testo sentenza ), potrebbero essere scelte solo per raggiungere l’obiettivo del ruolo?

A dar forza alla richiesta la modifica introdotta dalla legge 128/2013, che ha riportato da 5 a 3 anni anche per i docenti neo assunti a partire dal 1° settembre 2011 il periodo di permanenza nella provincia di immissione in ruolo, trascorsi i quali è possibile presentare domanda di trasferimento, assegnazione provvisoria o utilizzazione in altra provincia.

Il Miur, in occasione dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento 2014 2017 fornirà un’applicazione che consentirà di visualizzare il numero di iscritti per ogni provincia e classe di concorso, alcune delle quali erano pari a 0 già dal 2012. (vedi lo speciale realizzato da Orizzonte Scuola

A033 Educazione tecnica: 17 province non hanno iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento

Graduatorie ad esaurimento classe A059 Matematica: 31 province hanno meno di 10 iscritti

A043 Lettere scuola secondaria I grado: graduatorie affollate

In ogni caso, qualunque sarà la decisione del Ministero, la corsa verso la provincia migliore è già partita.

Sulle graduatorie ad esaurimento è già intervenuto il Ministro Carrozza

Svuotare le graduatorie ad esaurimento. Carrozza riprende dove Profumo ha lasciato

Versione stampabile
anief anief
soloformazione