Graduatorie a esaurimento, dal 21 marzo 50mila docenti precari dovranno fare domanda: platea allargata grazie ad Anief

WhatsApp
Telegram

Anief – Verranno riaperte tra 10 giorni le Graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo e le graduatorie di istituto di I fascia, valevoli per il triennio scolastico 2022/2025. C’è l’ufficialità del ministero dell’Istruzione, che con apposito decreto ha raccolto la richiesta di posticipo del rinnovo fatta dal Cspi, e ha ricalcato le disposizioni impartite in occasione dei precedenti aggiornamenti triennali delle graduatorie, escludendo quindi nuovi inserimenti o modifiche alle tabelle di valutazione dei titoli.

 Le domande potranno essere presentate esclusivamente attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)”, dalle ore 9.00 del 21 marzo 2022 fino alle ore 23.59 del 4 aprile 2022. Ai fini dell’integrazione degli elenchi di sostegno è stata prevista la possibilità di iscriversi con riserva per coloro che conseguiranno il relativo titolo di specializzazione entro il 15 luglio 2022.

Marcello Pacifico, presidente Anief: “Siamo riusciti a fare rispettare l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento, con 50mila docenti ancora inseriti che nella terza decade di marzo e al massimo entro i primi di aprile potranno integrare i loro punteggi. Sempre grazie all’opera di Anief, in 7mila potranno chiedere il reinserimento. Mentre continua la battaglia per coloro che sono collocati nelle Gae con la riserva e che secondo noi hanno invece diritto di entrarvi a pieno titolo”.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Nel decreto ministeriale, con Nota e Allegati, il Ministero ha disciplinato modalità e termini per l’aggiornamento del punteggio, il reinserimento in graduatoria, la permanenza o lo scioglimento della riserva e il trasferimento da una provincia ad un’altra delle Graduatorie a Esaurimento (GAE) di I, II, III e IV fascia per il triennio scolastico 2022-2025, oltre che per le corrispondenti graduatorie di istituto di I fascia correlate alle scadenze di aggiornamento delle GAE e, in considerazione del fatto che non sono intervenute modifiche normative, ripropone le disposizioni impartite in occasione dei precedenti aggiornamenti triennali delle graduatorie.

Per il triennio 2022/25, scrive la stampa specializzata, si attingerà quindi da queste graduatorie per le immissioni in ruolo (al 50%) e per l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato al 30 giugno e 31 agosto. I docenti avranno tempo fino al 4 aprile per confermare la propria permanenza e/o per aggiornare il punteggio, ai fini delle GAE che saranno prese in considerazione per le immissioni in ruolo e le supplenze. Sono tenuti a presentare l’istanza di permanenza sia coloro che non possiedono nuovi titoli, sia chi è inserito nelle GAE con riserva. Anche coloro che sono stati precedentemente depennati possono richiedere il reinserimento, recuperando il punteggio maturato fino alla cancellazione. Per quanto riguarda l’aggiornamento dei punteggi, sarà possibile dichiarare nuovi titoli.

Sarà possibile anche chiedere il trasferimento ad altra Provincia. Chi era stato cancellato dalla graduatoria nei bienni/trienni precedenti per non aver presentato domanda, può adesso presentare domanda di reinserimento con recupero del punteggio maturato al momento della cancellazione e con la possibilità di aggiungere nuovi titoli e servizi conseguiti. I docenti iscritti ai percorsi di specializzazione avviati entro l’a.a. 2021/22 e quelli che hanno in corso di riconoscimento il titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero, possono chiedere l’inserimento con riserva negli elenchi del sostegno (sarà sciolta nel momento del conseguimento o riconoscimento del titolo, entro il 15 luglio 2022).  Chi ha la specializzazione può anche chiedere il posto di sostegno per tutti i gradi di istruzione per i quali è inserito nella GaE e per i quali ha conseguito il titolo.

PRIMA FASCIA GRADUATORIE DI ISTITUTO

Le stesse modalità si adottano per la presentazione della domanda di iscrizione nelle Graduatorie di istituto di I fascia tramite la scelta delle istituzioni scolastiche di una provincia, anche differente da quella di iscrizione nelle Graduatorie a esaurimento, nei termini che saranno comunicati con successivo avviso e comunque in tempo utile per l’avvio dell’anno scolastico. Si potranno inserire gli aspiranti inseriti nelle GAE per il medesimo posto o classe di concorso al quale si riferisce la graduatoria di istituto.

Per la scuola dell’infanzia e primaria, massimo 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il predetto limite di 10 istituzioni; nell’ambito delle 10 istituzioni si possono indicare fino ad un massimo di 2 circoli didattici e 5 istituti comprensivi in cui dichiarare la disponibilità ad accettare supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur