Graduatorie a Esaurimento, Anief: riaperte per laureati SFP e docenti cancellati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Anief – Demolito dai legali Anief anche l’ultimo decreto ministeriale di aggiornamento delle Graduatorie a Esaurimento. Per l’ennesima volta riaperte le graduatorie utili per l’accesso ai ruoli in favore dei laureati in Scienze della Formazione primaria, annullata la IV fascia delle graduatorie e confermato il diritto dei docenti cancellati per mancato aggiornamento all’immediato reinserimento. 

È una pioggia di successi quella ottenuta dall’Anief presso il TAR del Lazio con una serie di sentenze che danno piena ragione al nostro sindacato sul diritto all’inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento dei docenti in possesso della laurea vecchio ordinamento in Scienze della Formazione Primaria e al reinserimento dei docenti cancellati per non aver prodotto domanda di aggiornamento/permanenza.

Il TAR del Lazio, infatti, sposa in toto le tesi sostenute dal nostro sindacato che avevano già ottenuto ragione presso il Consiglio di Stato nei mesi scorsi. La sentenza breve ottenuta oggi dagli avvocati del giovane sindacato Ida Mendicino e Donatella Longo non lascia spazio a dubbi e annulla l’ultimo Decreto Ministeriale n. 506/2018 emanato per l’aggiornamento delle Graduatorie ad Esaurimento “nelle parti in cui non consente l’iscrizione nella graduatoria aggiuntiva (IV fascia), già costituita in coda alla III fascia delle GAE, ai ricorrenti nella loro qualità di docenti abilitati dopo l’anno accademico 2010/2011 a seguito della iscrizione e frequenza dei corsi di laurea in Scienze della Formazione Primaria negli anni accademici 2008/09 – 2009/10 – 2010/11”. Proprio nei giorni scorsi, inoltre, l’Anief, attraverso l’azione legale promossa con il patrocinio dell’Avv. Salvatore Russo, aveva ottenuto anche un altro successo in tribunale con la conferma che la IV fascia istituita per le Graduatorie a Esaurimento è illegittima e da considerarsi a “carattere temporaneo” e non permanente come previsto, invece, dal Ministero dell’Istruzione, “in quanto sorta per sopperire all’esclusione dalle gae di alcune categorie di docenti” e comunque già annullata dalla sentenza Anief ottenuta presso il TAR Lazio n. 1112/2017.

Anche per i docenti cancellati dalle Graduatorie a Esaurimento per non aver prodotto domanda di aggiornamento/permanenza, l’Anief continua la sua serie di successi in tribunale. Il TAR Lazio ha, infatti, nuovamente accolto i ricorsi patrocinati dagli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli e Francesca Lideo con la conferma che il Ministero dell’Istruzione ha illegittimamente negato loro la possibilità di reinserimento nel corso di questi anni e dovrà provvedere all’immediata rettifica delle Graduatorie d’interesse dei ricorrenti con l’inserimento a pieno titolo del loro nominativo. “Grazie ai tanti successi da noi ottenuti in tribunale – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal – è palese che l’unica, vera, soluzione per porre rimedio a tutte le illegittimità poste in essere ormai da quasi un decennio dal Miur a discapito dei tanti docenti abilitati esclusi dalla possibilità di inserirsi nelle Graduatorie a Esaurimento, sia quella di riaprirle senza ulteriori indugi e nel rispetto del giudicato amministrativo che ormai sta confermando in pieno, e da anni, le nostre tesi”.

L’Anief, unico sindacato che da anni si batte per la riapertura delle Graduatorie a Esaurimento in favore di tutti i docenti abilitati, ha anche presentato uno specifico emendamento alla legge di stabilità in discussione presso la V commissione bilancio in cui espressamente prevede, al fine di agevolare la stabilizzazione del personale precario e garantire la continuità didattica alimentando l’attuale doppio canale di reclutamento, la riapertura delle graduatorie ad esaurimento all’atto del prossimo aggiornamento in favore di tutto il personale abilitato.

Tutti i ricorrenti che si sono affidati con fiducia ai legali Anief per la tutela dei propri diritti, dunque, riceveranno nelle prossime ore specifiche istruzioni da parte dell’Ufficio legale per rivendicare presso gli Ambiti Territoriali di proprio interesse l’immediato diritto all’inserimento in GaE con la laurea in Scienze della Formazione Primaria, al passaggio dalla IV alla III fascia o al reinserimento del proprio nominativo nelle classi di concorso di interesse.

Testo dell’emendamento Anief all’art 28 del Disegno di Legge sul bilancio di previsione dello stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019/21 – a.c. 1334/2018

All’articolo 1, comma 10-bis della legge 25 febbraio 2016, n. 21, alla fine del primo periodo, aggiungere il seguente testo: “Con decreto del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca da emanarsi entro 60 giorni dall’approvazione della presente legge, è disposto l’inserimento, a domanda, di tutto il personale in possesso di abilitazione, ivi incluso il diploma magistrale conseguito entro l’a. s. 2001/2002 e il diploma tecnico professionale, nonché del personale educativo”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione