Graduatoria interna istituto per docenti sostegno, come funziona: differenze tra ordini di scuola

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Per ogni classe di concorso e tipologia di posto presenti nell’organico di un’istituzione scolastica autonoma vengono predisposte annualmente distinte graduatorie interne di istituto dove devono essere inseriti tutti i docenti titolari nella scuola

Ogni docente sarà, quindi, inserito nella graduatoria relativa alla classe di concorso o tipologia di posto di titolarità.

Graduatoria interna di istituto per docenti titolari sul sostegno

I docenti titolari sul sostegno sono inseriti nella graduatoria interna di istituto relativa a questa tipologia di posto, graduatoria nella quale confluiscono tutti i docenti presenti nell’organico, quindi con titolarità nella scuola come insegnanti di sostegno.

La predisposizione della graduatoria interna di istituto relativa al sostegno segue criteri diversi nei diversi ordini e gradi di istruzione, con conseguenti differenze nel numero di graduatorie predisposte in relazione alla tipologia di sostegno, in sintonia con la specifica titolarità dei docenti.

Vediamo nel dettaglio le differenze.

Scuola dell’Infanzia e scuola Primaria

Nella scuola dell’Infanzia e nella scuola Primaria gli insegnanti di sostegno risultano avere specifica titolarità per ogni tipologia di sostegno.

Le tipologie di sostegno sono identificate nel seguente modo:

EH: minorati psico-fisici

CH: minorati vista

DH: minorati udito

Per ogni tipologia di sostegno vengono, quindi, predisposte distinte graduatorie, nelle quali i docenti titolari per quella specifica tipologia vengono inseriti sulla base del punteggio spettante, calcolato secondo le voci presenti nella tabella di valutazione allegata al CCNI sulla mobilità.

La contrazione in organico relativa ad una determinata tipologia di sostegno non è compensata dalla eventuale disponibilità su altra tipologia.

Il docente individuato come soprannumerario nella tipologia di attuale titolarità, qualora sia in possesso di titolo di specializzazione per altra tipologia per la quale all’interno della stessa scuola sia disponibile un posto, partecipa con precedenza, a domanda o d’ufficio, al trasferimento su tale posto.

Scuola Secondaria I grado

Nella scuola Secondaria I grado la titolarità dei docenti di sostegno è su specifica tipologia, come per gli insegnanti della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria.

Le graduatorie interne di istituto sono specifiche, quindi, per le tipologie di sostegno EH (minorati psico-fisici), CH (minorati vista) e DH (minorati udito).

La contrazione in organico riguardante una tipologia di sostegno determina l’esubero del docente in coda nella graduatoria predisposta per quella tipologia, anche se il suo punteggio è maggiore rispetto a quello di un altro docente di sostegno con titolarità in altra tipologia e inserito, quindi, in un’altra graduatoria. Non è previsto, infatti, l’incrocio delle graduatorie in caso di esubero o l’eventuale compensazione in presenza di disponibilità su altra tipologia di posto.

Per modificare la titolarità su altra tipologia di sostegno il docente deve, infatti, chiedere e ottenere il trasferimento.

Il docente individuato come soprannumerario nella tipologia di attuale titolarità, qualora sia in possesso di titolo di specializzazione per altra tipologia per la quale nella stessa scuola sia disponibile un posto, partecipa con precedenza a domanda o d’ufficio al trasferimento su tale posto.

Scuola Secondaria II grado

Nella scuola Secondaria II grado, per quanto riguarda la titolarità dei docenti di sostegno, diversamente dagli altri ordini di scuola, non si fanno distinzioni relative alla tipologia di posto di sostegno (EH-CH-DH), per le quali viene predisposta un’unica graduatoria interna di istituto.

Nello stesso modo non vengono più effettuate distinzioni relative alle aree disciplinari.

Nel passato venivano stilate graduatorie distinte per le diverse aree disciplinari, nelle quali i docenti venivano inseriti in base alla classe di concorso di appartenenza. Si trattava delle seguenti quattro aree disciplinari:

AD01 – area scientifica

AD02 – area umanistica

AD03 – area tecnico-professionale e artistica

AD04 – area psico-motoria

Fino all’anno scolastico 2015/16 la titolarità degli insegnanti di sostegno era , quindi, per area disciplinare e tale distinzione era indicata nell’organico.

Dall’anno scolastico 2016/17 c’è stata l’unificazione delle aree disciplinari, disposta dall’art.15 comma 3bis della Legge n.128/2013, e le cattedre sui posti di sostegno sono state inserite in organico senza alcuna distinzione per aree disciplinari.

A decorrere dallo stesso anno scolastico quindi anche la predisposizione della graduatoria interna di istituto ha rispettato l’unificazione delle aree disciplinari e i docenti titolari sul sostegno sono stati , quindi, inseriti, in base al punteggio, in un’unica graduatoria a prescindere dall’area disciplinare di appartenenza ed è sulla base della posizione occupata in questa graduatoria che, in presenza di contrazione nell’organico, saranno individuati i soprannumerari

Versione stampabile
soloformazione