Graduatoria interna di istituto per i docenti titolari sul sostegno: per l’inserimento non conta il vincolo quinquennale

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Nella scuola Secondaria II grado esiste una sola graduatoria interna di istituto per i docenti titolari sul sostegno. Il superamento o meno del vincolo quinquennale non influisce

Un lettore ci scrive:

Sono un docente di scuola secondaria di II grado, volevo sapere se un docente di sostegno avente sia i requisiti per insegnare anche una materia comune, superato il vincolo quinquennale, si ritroverà in fondo alla graduatoria  interna d’istituto mantenendo il suo punteggio?”

Anche se il quesito posto dal nostro lettore non è molto chiaro, cerchiamo di chiarire i dubbi sulle modalità di inserimento del docenti titolari sul sostegno nella graduatoria interna di istituto

Titolarità sul sostegno Secondaria II grado e graduatoria interna di istituto: è unica per tutti i docenti della scuola

Nella Secondaria II grado i docenti titolari nella scuola per  posto di sostegno, sono inseriti in un’unica graduatoria interna di istituto senza distinzioni tra le tipologie di sostegno, EH (minorati psicofisici)- CH (minorati della vista) oppure DH  (minorati dell’udito) e senza distinzioni per aree disciplinari (scientifica- AD01, umanistica -AD02, tecnica professionale artistica -AD03 e psicomotoria -AD04), che sono state abolite e unificate, come stabilito nell’art. 15 comma 3 bis della L. 128 /2013

Tutti i docenti vengono, quindi, inseriti in un’unica graduatoria a prescindere dalla precedente area di appartenenza e il docente viene dichiarato soprannumerario in base al punteggio e alla posizione occupata in tale graduatoria.

Il vincolo quinquennale non incide sulla graduatoria interna di istituto

Tutti i docenti titolari sul sostegno sono tenuti a rispettare il vincolo di permanenza quinquennale su questa tipologia di posto a decorrere dall’anno scolastico di immissione in ruolo o dall’anno scolastico del trasferimento da posto comune a sostegno, oppure dall’anno scolastico del passaggio di ruolo sul sostegno.

Nel computo del quinquennio, come esplicitato nell’art.23 comma 8 del CCNI sulla mobilità, si valuta anche l’anno scolastico in corso

Aver superato il vincolo quinquennale oppure essere ancora nel quinquennio non incide sulla graduatoria interna di istituto e sulla valutazione del punteggio spettante al docente.

Saranno posizionati in coda i docenti con punteggio inferiore oppure i docenti arrivati nella scuola per mobilità in entrata o immissione in ruolo nell’anno in corso, che per l’anno di arrivo devono essere collocati in ultima posizione a prescindere dal loro punteggio.

Gli altri docenti titolari sul sostegno saranno inseriti a pettine in base al punteggio senza distinzioni tra coloro che hanno superato il quinquennio e coloro che sono ancora nel vincolo.

Il punteggio sarà calcolato sulla base della tabella di valutazione allegata al CCNI, con le precisazioni concernenti i trasferimenti d’ufficio, tenendo conto che il servizio svolto sul sostegno si valuta doppio

https://www.orizzontescuola.it/graduatoria-interna-di-istituto-come-si-valuta-il-punteggio/

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads