Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatoria interna di istituto: il docente titolare nella scuola Primaria può valutare il concorso per la scuola dell’Infanzia?

Stampa

La valutazione del concorso ordinario varia in base al grado di titolarità del docente e alla tipologia di concorso. Le regole sono stabilite nel CCNI

Una lettrice ci scrive:

Vi scrivo per avere un’informazione per me importante perché da questa dipende il mio essere perdente posto nel mio istituto. Nella compilazione dei titoli per il calcolo del punteggio nella graduatoria interna d’istituto, la segreteria della mia scuola non vuole attribuirmi i 12 punti per aver superato nel 1999/2000 il concorso per la classe di concorso AAAA scuola dell’infanzia, perché tale concorso non lo reputano di livello pari a quello della scuola elementare dove invece io insegno.

Hanno ragione loro oppure io, che invece penso, che sia scuola dell’infanzia che scuola elementare siano dello stesso livello visto che una docente dell’infanzia può senza problemi passare, senza altri titoli, ad insegnare alle scuole elementari?

Potreste chiarire per favore questo mio dubbio?”

Il punteggio valutabile nella graduatoria interna di istituto viene calcolato sulla base della tabella di valutazione allegata al CCNI, per la parte riguardante i trasferimenti d’ufficio

Cosa si può valutare

Come chiarisce la tabella di valutazione, gli elementi che consentono di valutare un punteggio sono quelli indicati dettagliatamente nelle tre sottotabelle:

A1) Anzianità di servizio

È compreso tutto il servizio in ruolo e pre-ruolo, compresa la continuità didattica

A2) Esigenze di famiglia

Si considerano i figli minori e il punteggio per il ricongiungimento familiare

A3) Titoli generali

Si considerano i titoli indicati nel dettaglio, per i quali, escludendo concorso ordinario (lettera A) e partecipazione agli esami di Stato (lettera H), è possibile una valutazione massima totale di 10 punti

Punteggio concorso ordinario

Come chiarisce la lettera A) della tabella A3), “per il superamento di un pubblico concorso ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza, al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza” spettano 12 punti

La risposta al quesito posto dalla nostra lettrice si trova in quest’ultima parte citata, “a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza”, per la quale si fornisce esplicito chiarimento con la nota 10) dove viene precisato quanto segue:

Si precisa che i concorsi ordinari a posti della scuola dell’infanzia non sono valutabili nell’ambito della scuola primaria, così come, i concorsi ordinari a posti della scuola secondaria di I grado non sono valutabili nell’ambito degli istituti della secondaria di II grado ed artistica; analogamente i concorsi ordinari a posti di insegnante diplomato nella scuola secondaria di II grado sono valutabili esclusivamente nell’ambito del ruolo dei docenti diplomati

Conclusioni

La docente, quindi, titolare nella scuola Primaria, non ha diritto alla valutazione del concorso ordinario per la scuola dell’Infanzia. Ha agito correttamente la segreteria non attribuendogli i 12 punti nella graduatoria interna di istituto

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”