Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatoria interna di istituto, esclusione assistenza genitore: necessaria domanda di trasferimento. Tutte le condizioni

WhatsApp
Telegram

Il docente, che assiste il genitore con grave disabilità, ai fini dell’esclusione dalla graduatoria interna di istituto, deve presentare domanda di mobilità per il comune di residenza/domicilio dello stesso. Le altre condizioni.

Rispondiamo ad un quesito specifico posto in merito in redazione, ricordando dapprima a quale fine, come, quando e da chi vanno redatte le graduatorie interne di istituto, nonché i docenti che vanno esclusi dalle medesime.

Graduatoria interna di istituto

A quale fine

Le graduatorie interne di istituto sono redatte annualmente, al fine di individuare l’eventuale perdente posto in caso di contrazione dell’organico dell’autonomia, ossia in caso si perdano posti/cattedre.

Chi va inserito

Le graduatorie interne di istituto sono redatte, in ciascuna istituzione scolastica, per ognuna delle tipologie di posto e/o cattedre esistenti nella medesima scuola. Nelle graduatorie sono inseriti i docenti di ruolo titolari nell’istituzione scolastica interessata, compresi coloro i quali si trovino in assegnazione provvisoria o utilizzazione in altra scuola. Al contrario, non vanno inseriti i docenti in servizio nella scuola, in virtù di provvedimenti di assegnazione provvisoria o utilizzazione, che vanno invece graduati nelle rispettive scuole di titolarità.

Come

I docenti interessati sono graduati in base ai punteggi previsti dalla Tabella A, allegata all’Ipotesi di CCNI 2022/25, con le precisazioni previste per i trasferimenti d’ufficio, comprendente le seguenti voci:

  • anzianità di servizio;
  • esigenze di famiglia (intese in tal caso come esigenze di non allontanamento);
  • titoli generali.

Quando

Il dirigente scolastico procede alla redazione e pubblicazione delle suddette graduatorie, entro i 15 giorni successivi alla data di scadenza di presentazione delle domande di mobilità (data naturalmente ancora da definire).

Chi va escluso

Come si legge nell’articolo 13/2 del CCNI 2022/25, non vanno inseriti nelle graduatorie interne di istituto, i docenti beneficiari delle precedenze di cui ai punti I, III, IV e VII del comma 1 del predetto articolo 13, a meno che la contrazione di organico sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento (es. soppressione della scuola, ecc.). Nello specifico, vanno esclusi dalla graduatoria interna di istituto, i docenti in possesso di una delle seguenti precedenze:

  • Punto I “Disabilità e gravi motivi di salute (non vedenti; emodializzati)”
  • Punto III “Personale con disabilità e personale che ha bisogno di particolari cure continuative”
  • Punto  IV “Assistenza al coniuge ed al figlio con disabilità; assistenza da parte del figlio al genitore con disabilità; assistenza da parte di chi esercita la tutela legale”
  • VII “Personale che ricopre cariche pubbliche nelle amministrazioni degli enti locali”

Indichiamo di seguito – in risposta al quesito della lettrice, citato all’inizio – quali sono le condizioni per essere esclusi dalla succitate graduatorie in caso di assistenza al genitore con grave disabilità, premettendo che per fruire della precedenza di cui al punto IV sopra riportato, in caso di assistenza al genitore con grave disabilità, devono sussistere le seguenti condizioni:  a) documentata impossibilità del coniuge di provvedere all’assistenza per motivi oggettivi; b) richiesta di fruire periodicamente nell’anno scolastico in cui si presenta la domanda di mobilità, dei tre giorni di permesso retribuito mensile per l’assistenza ovvero del congedo straordinario ai sensi dell’art. 42 comma 5 del decreto legislativo 151/2001 (è stata abolita la figura del referente unico, per cui la precedenza può essere riconosciuta a più figli, sussistendo le predette condizioni).

Quesito

Docente trasferita con precedenza 104 per assistenza a genitore disabile con la mobilità 2023/2024. L’attuale scuola di titolarità è fuori comune di residenza del genitore assistito. Chiedo se nelle graduatorie interne d’istituto quest’anno verrò esclusa poiché non soddisfatta nella richiesta di scuola all’interno del comune di residenza dell’assistito con la mobilità 2023/2024 oppure per essere esclusa devo presentare di nuovo domanda di mobilità volontaria per l’anno 2024/2025. Nel contratto è scritto “ esclusione solo se si è presentata domanda di mobilità per l’anno di riferimento”. Ma cosa si intende per ” anno di riferimento”?

Prima di rispondere alla lettrice, ricordiamo le condizioni necessarie, ai fini dell’esclusione dalla graduatoria interna di istituto, indicate nel summenzionato art. 13/2 del CCNI 2022/25, nonché la novità introdotta dal D.lgs. 105/2022:

  • l’esclusione è possibile solo se il docente è titolare in una scuola ubicata nella stessa provincia del domicilio dell’assistito (del genitore nel caso della lettrice; lo stesso vale in caso di assistenza al figlio e al coniuge);
  • qualora la scuola di titolarità sia in comune diverso o distretto sub comunale diverso da quello dell’assistito, l’esclusione si applica solo a condizione che sia stata presentata, per l’anno scolastico di riferimento, domanda volontaria di trasferimento per il predetto comune dell’assisto (del genitore nel caso della lettrice; lo stesso vale in caso di assistenza al figlio e al coniuge); 
  • ai fini dell’esclusione, nel caso di assistenza al genitore, la certificazione di disabilità deve essere permanente (in caso di assistenza al figlio o al coniuge, invece, può essere anche rivedibile, purché superi il termine di scadenza per la presentazione delle domande di mobilità volontaria);
  • possono essere esclusi dalla graduatoria interna di istituto più figli che assistono lo stesso genitore con disabilità in quanto, con il D.lgs. 105/2022 (art. 3) che ha ha modificato l’art. 33/3 della L. 104/92, è stata abolita la figura del referente unico.

Ritornando al quesito della lettrice, affermiamo che, ai fini dell’esclusione dalla graduatoria interna di istituto, considerato che la scuola di titolarità della stessa è ubicata nella medesima provincia ma in un comune diverso da quello del genitore, la stessa (lettrice) sarà esclusa dalla graduatoria interna di istituto, solo se presenterà domanda di trasferimento –  per l’a.s. 2024/25 – per il comune di residenza/domicilio dell’assistito. Quanto all’espressione “ esclusione solo se si è presentata domanda di mobilità per l’anno di riferimento” , si riferisce alla presentazione della domanda nel corso del 2023/24 per l’a.s. 2024/25.

NB: quanto detto sulla base del CCNI 2022/25 per cui, qualora vi fossero delle novità in materia, le riferiremo immediatamente. 

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario