Graduatoria interna di istituto e mobilità 2022, l’anno in corso non si valuta. Vale però per i cinque anni di sostegno

WhatsApp
Telegram

Nelle domande di mobilità (trasferimento e passaggio di ruolo/cattedra) e nelle graduatorie interne di istituto l’anno scolastico in corso è valutato? Il medesimo anno si calcola nel computo del quinquennio di permanenza su posto di sostegno? 

Prima di entrare nello specifico dell’argomento, ricordiamo quali sono le voci valutate nelle domande di mobilità e nella graduatoria interna di istituto e in cosa consiste il summenzionato vincolo quinquennale su posto di sostegno.

Mobilità

I docenti interessati sono al momento alle prese con la presentazione delle domande di trasferimento e/o passaggio di ruolo e di cattedra. Le istanze si presentano, tramite Istanze Online, sino al 15 marzo 2022.

I docenti partecipano ai movimenti con il punteggio (oltre che con le precedenze) attribuito in base alle tabelle di valutazione allegate all’Ipotesi di CCNI sulla mobilità 2022/25.

Per i trasferimenti la tabella di riferimento è la Tabella A “Tabella di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo”, comprendente le seguenti voci:

  • anzianità di servizio;
  • esigenze di famiglia;
  • titoli generali.

Per i passaggi di ruolo e di cattedra la tabella di riferimento è la Tabella B “Tabella di valutazione dei titoli ai fini della mobilità professionale del personale docente ed educativo”, comprendente le seguenti voci:

  • anzianità di servizio;
  • titoli generali.

Mobilità docenti 2022-23, al via domanda: tutte le ISTRUZIONI e le GUIDE PER IMMAGINI. AGGIORNATO

Graduatoria interna di Istituto

Quanto alla graduatoria interna di istituto, essa è compilata per ciascun posto/classe di concorso esistente a scuola, ai fini dell’individuazione dell’eventuale perdente posto in caso di contrazione di organico, sulla base della Tabella A “Tabella di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo”, con le precisazioni riguardanti la mobilità d’ufficio (Tabella allegata all’Ipotesi di CCNI 2022/25).

I docenti, pertanto, sono graduati sulla base del punteggio derivante da:

  • anzianità di servizio;
  • esigenze di famiglia;
  • titoli generali.

Leggi qui per i docenti che vanno esclusi dalla graduatoria– Esclusione non vale per la suocera – Priorità per docenti con legge 104 – Leggi qui per la compilazione della graduatoria (chi va inserito a pettine e chi in coda)

Valutazione anno scolastico in corso

Alla luce di quanto detto sopra, sia nelle domande di mobilità che nella graduatoria interna di istituto, si valuta l’anzianità di servizio.

Nel computo del servizio di ruolo, si calcola anche l’anno scolastico in corso, ossia il 2021/22?

La risposta al quesito è fornita nella premessa alle note relative alle tabelle di valutazione allegate al summenzionato CCNI 2022/25, dove leggiamo:

Ai fini dell’attribuzione del punteggio per le domande di trasferimento, per le domande di passaggio di ruolo e per l’individuazione del perdente posto si precisa quanto segue:

nell’anzianità di servizio non si tiene conto dell’anno scolastico in corso;

Dunque la risposta al quesito è negativa: l’anno scolastico in corso nelle domande di mobilità e nella graduatoria interna di istituto non va valutato.

Computo permanenza quinquennio su posto di sostegno

L’anno scolastico in corso, come detto sopra, non si valuta, tuttavia lo stesso è computato nel calcolo del periodo di permanenza su posto di sostegno.

I docenti immessi in ruolo ovvero trasferiti su posto di sostegno, infatti, sono tenuti a rimanere per un quinquennio su tale tipologia di posto e possono presentare domanda di trasferimento/passaggio per posto comune, soltanto dopo aver superato il predetto periodo, come leggiamo nell’articolo 23 dell’Ipotesi di CCNI 2022/25.

Nel medesimo articolo 23/8 leggiamo, inoltre, che:

Ai fini del computo del quinquennio (che include l’eventuale anno di decorrenza giuridica derivante dall’applicazione dell’art. 1, comma 4–bis del decreto-legge n. 255, del 3 luglio 2001, convertito in legge n. 333 del 20 agosto, è calcolato l’anno scolastico in corso.

L’anno scolastico in corso, dunque, è calcolato ai fini del computo del quinquennio di permanenza su posto di sostegno.

Pertanto, possono presentare domanda trasferimento/passaggio per posto comune, i docenti immessi in ruolo ovvero trasferiti su sostegno dall’a.s. 2017/18 e precedenti.

La consulenza

È possibile richiedere consulenza specifica scrivendo a [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile seguire le notizie e le schede di approfondimento in Mobilità

È possibile partecipare al nostro forum di reciproco aiuto

Abbiamo parlato anche di graduatorie interne di istituto nel question time con il sindacalista Prof. Paolo Pizzo (UIL Scuola)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur