Graduatoria interna di istituto docenti sostegno, come si compila e come si individua il perdente posto

Stampa

Graduatoria interna di istituto, come graduare i docenti di sostegno nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Le info utili.

Graduatoria interne di istituto

I dirigenti scolastici compilano e pubblicano le graduatorie interne di istituto (distinte per posto/classe di concorso e naturalmente per grado di istruzione) entro i 15 giorni successivi al termine ultimo di presentazione delle domande di mobilità (previsto per il 13 aprile), ossia entro il 28 aprile 2021.

Le graduatorie, redatte ai fini dell’individuazione dell’eventuale docente soprannumerario, sono formulate in base al punteggio di ciascun docente, derivante da anzianità di servizio, esigenze di famiglia (il ricongiungimento in questo caso è da intendere come esigenza di non allontanamento) e titoli generali.  I punteggi sono indicati nella Tabella A), allegata al CCNI mobilità 2019/22, con le precisazioni in essa previste per i trasferimenti d’ufficio. Nella medesima tabella sono indicate le condizioni per la valutazione di servizi, titoli ed esigenze di famiglia.

Precisiamo che:

  • docenti beneficiari delle precedenze di cui ai punti I, III, IV e VII articolo 13, comma 1, del CCNI mobilità 2019/22, vanno esclusi dalla graduatoria (ai sensi del citato articolo 13, comma 2), a meno che la contrazione di organico non sia tale da richiedere il loro coinvolgimento (vanno esclusi anche i beneficiari arrivati il 01/09/2020);
  • vanno collocati in coda alla graduatoria, quindi saranno i primi ad essere individuati come perdenti posto, i docenti entrati a far parte dell’organico dell’autonomia dal 1° settembre 2020 in seguito ad immissione in ruolo o a mobilità volontaria, compresi i docenti perdenti posto dall’a.s. 2019/20 e precedenti che, pur avendo richiesto nella domanda di trasferimento la scuola di ex titolarità, sono stati soddisfatti in una delle preferenze espresse (nella scuola in questione dal 01/09/2020);
  • vanno inseriti a pettine (e prima dei citati docenti entrati in organico dal 01/09/2020), quindi verranno individuati come perdenti posto dopo il predetto personale, i docenti entrati a far parte dell’organico dell’autonomia dal 1° settembre 2019 e precedenti; 
  • vanno inseriti a pettine (e prima dei citati docenti entrati in organico dal 01/09/2020) anche i docenti entrati in organico dal 1° settembre 2020 in seguito a trasferimento d’ufficio o a domanda condizionata, anche se soddisfatti in una delle precedente espresse;
  • vanno inseriti a pettine (e prima dei citati docenti entrati in organico dal 01/09/2020) anche i docenti docenti trasferiti d’ufficio (senza aver presentato domanda) o a domanda condizionata, che rientrano nell’ottennio nella scuola di precedente titolarità (quella in questione), in quanto da considerare come titolari nella medesima scuola dagli anni scolastici precedenti.

Il dirigente, sulla base delle citate graduatorie e dei posti dell’organico dell’autonomia assegnati alla scuola per l’a.s.. 2021/22, individua l’eventuale docente soprannumerario. I primi ad essere individuati come perdenti posto (soprannumerari) sono gli ultimi in graduatoria, partendo dai docenti collocati in coda a prescindere dal punteggio (in caso di più docenti in coda è perdente posto il docente con minor punteggio).

Compilazione graduatorie interne sostegno scuola infanzia, primaria e secondaria

Nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado i posti di sostegno sono distinti in diverse tipologie: minorati della vista; minorati dell’udito; minorati psicofisici.

Ai fini dell’individuazione del personale perdente posto, si compilano graduatoria distinte per ciascuna delle suddette tipologie, per cui si avrà:

  • una graduatoria di titolari sulla tipologia minorati della vista;
  • una graduatoria di docenti titolari sulla tipologia minorati dell’udito;  
  • una graduatoria di docenti titolari sulla tipologia minorati psicofisici.

Pertanto, in caso di contrazione per la tipologia minorati della vita, il perdente posto è individuato solo da quella graduatoria. Analogamente si opera per le altre tipologie di posto.

Domanda perdente posto

Una volta accertata la condizione di soprannumerarietà, in base alle suddette graduatorie e al numero di posti in organico per l’a.s.. 2021/22, e ricevuta la comunicazione da parte del dirigente scolastico, il docente interessato, individuato quale soprannumerario, presenta domanda di mobilità (può anche non farlo) entro 5 giorni dalla predetta comunicazione. Approfondisci cosa deve fare il docente individuato quale soprannumerario per l’a.s. 2021/22.

Il docente titolare su una delle suddette tipologie di posto (minorati psicofisici, dell’udito, della vista), qualora in possesso di titolo di specializzazione per altra tipologia, per la quale all’interno della stessa scuola sia disponibile un posto, partecipa con precedenza al trasferimento su tale posto, a domanda ovvero d’ufficio.

Nella scuola secondaria di II grado con attività di sostegno, l’individuazione dei docenti soprannumerari sarà effettuata senza distinzione delle singole aree di sostegno, per cui sulla base di un’unica graduatoria.

Ordine movimento

Il movimento suddetto, ossia con precedenza nella scuola di titolarità a domanda o d’ufficio, come leggiamo nell’Allegato 1 “Ordine delle operazioni ne trasferimenti e nei passaggi di personale docente ed educativo”, si colloca nella prima fase alle lettere:

  • E) trasferimenti a domanda in sede;
  • F) trasferimenti d’ufficio, nel comune di titolarità e per la medesima tipologia di posto, dei docenti soprannumerari che non hanno prodotto domanda o che, pur avendola prodotta, non sono stati soddisfatti per le preferenze espresse nel modulo-domanda

Graduatorie interne di istituto docenti di ruolo, vanno pubblicate entro il 28 aprile: punteggio, coda, esclusi [GUIDA]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur