Graduatoria interna di istituto docenti 2023, probabile domanda online con calcolo punteggio. Ecco la piattaforma. ANTEPRIMA

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione aveva avviato nell’anno scolastico 2022/23 la sperimentazione relativa all’informatizzazione dell’individuazione dei perdenti posto e quindi alla presentazione online, da parte dei docenti, della dichiarazione ai fini della graduatoria interna di istituto. Non conosciamo gli esiti della sperimentazione per cui non sappiamo se la procedura sarà avviata in quest’anno scolastico dal nuovo Ministero dell’istruzione e del Merito, nel frattempo vi presentiamo la piattaforma.

Sperimentazione

Il Ministero dell’istruzione, come testimonia la prima bozza dell’OM relativa alla mobilità a.s. 2022/23, aveva intenzione di informatizzare la procedura di individuazione dei docenti perdenti posto già dal 2022/23, tuttavia ha deciso di rinviare l’introduzione della nuova modalità, considerato l’impatto che la stessa avrebbe avuto sulle istituzione scolastiche e sul sistema informativo del Ministero.

Accantonata l’idea di far partire la nuova procedura già con le operazioni di mobilità del 2022/23, il Ministero ha avviato nello stesso anno una sperimentazione, i cui esiti dovrebbero essere presentati ai sindacati nel corso della trattativa per il rinnovo del contratto di mobilità.

All’istanza quindi ha fatto  accesso per l’anno scolastico 2021/22, il personale delle scuole che hanno partecipato alla sperimentazione. Dall’anno scolastico 2022/23 dovrebbe diventare strutturale per tutto il personale, ma si attendono le indicazioni da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Come si articolerà la nuova procedura

La nuova procedura prevede quanto segue:

  1. presentazione da parte del personale titolare nella scuola di interesse, tramite Istanze Online, della dichiarazione ai fini della graduatoria interna di istituto;
  2. date prestabilite dal MI per la presentazione della suddetta dichiarazione;
  3. individuazione informatizzata dei docenti perdenti posto, attraverso idonee funzioni rilasciate alle istituzioni scolastiche e agli Uffici territoriali competenti;
  4. presentazione della domanda di trasferimento dei docenti individuati perdenti posto, tramite Istanze Online.

Cosa dichiarare

Nell’istanza, tramite la quale presentare la dichiarazione ai fini della graduatoria interna di istituto, il docente dovrà dichiarare tutto quello che riguarda le voci che danno punteggio:

  • anzianità di servizio;
  • esigenze di famiglia;
  • titoli generali.

Si dovranno, inoltre, dichiarare le eventuali precedenze che danno diritto all’esclusione dalla graduatoria, ossia le precedenze di cui all’articolo 13, comma 1, punti I, III, IV e VII dell’Ipotesi di CCNI 2022/25, nonché l’anno in cui si è entrati a far parte dell’organico della scuola.

Struttura della dichiarazione

Per l’accesso all’istanza si deve:

  • entrare nell’area riservata di Istanze Online;
  • cliccare su “Vai alla compilazione” dell’istanza “Dichiarazione ai fini della graduatoria interna di istituto – Sperimentazione” (al momento potranno accedervi soltanto i docenti delle scuole coinvolte nella sperimentazione);
  • leggere la pagina informativa e cliccare su avanti, quindi visualizzare la pagina con i dati anagrafici, di recapito e di titolarità e cliccare su Avanti.

A questo punto si apre la pagina ove inserire la dichiarazione:

Cliccando su “Inserisci”, si apre la dichiarazione che si articola in due aree:

  1. la dichiarazione con 5 sezioni da compilare;
  2. gli allegati.

La dichiarazione

Le sezioni:

  • Anzianità di servizio (qui vanno caricati i dati relativi al servizio: ruolo, pre-ruolo, altro ruolo, servizio su sostegno, continuità…)

  • Esigenze di famiglia (nella graduatoria interna sono intese come esigenze di non allontanamento):

  • Titoli generali (qui va indicato il possesso dei titoli generali: concorso, seconda laurea, corsi perfezionamento…):

  • Precedenze (che danno titolo all’esclusione dalla graduatoria):

  • Informazioni aggiuntive (qui bisogna indicare se si è entrati in organico dal primo settembre precedente ovvero dagli anni scolastici precedenti ovvero per mobilità d’ufficio; infatti, a seconda dell’anno di arrivo, il docente va inserito a pettine ovvero in coda):

Allegati

Una volta inseriti i dati nelle sezioni sopra riportate, è possibile associare alla domanda gli allegati attestanti quanto dichiarato (ad es.: allegato D per l’anzianità di servizio, dichiarazione dei titoli …):

Per associare gli allegati alla domanda, è necessario dapprima caricarli a sistema dalla funzione “Altri servizi” – “Gestione Allegati”.

Salvataggio e invio

Inserite tutte le informazioni, si  può procedere con il salvataggio della dichiarazione, selezionando il pulsante verde Salva, presente in fondo alla pagina. Una volta salvata la dichiarazione, è possibile visualizzarla, aggiornarla, inviarla, stamparla, cancellarla, nonché visualizzare il punteggio:

Per inviare la dichiarazione, cliccare sul tasto verde “Invia”. Dopo l’invio della dichiarazione, è possibile modificare i dati presenti nel PDF solo previo annullamento dell’inoltro.

Calcolo punteggio

Cliccando su “Interroga punteggio”, gli interessati potranno visualizzare il punteggio spettante:

Attendiamo quindi le eventuali indicazioni in merito.

Docenti neoimmessi in ruolo 2022: tutte le info per compilare la graduatoria interna di istituto. GUIDA

Graduatoria interna di istituto: 12 punti per avere superato il concorso ordinario. Anche ai docenti assunti da altro concorso o GaE

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario