Graduatoria interna di istituto, ATA ex LSU non possono essere dichiarati perdenti posto. Ecco perché

WhatsApp
Telegram

Collaboratori scolastici ATA ex LSU, non vanno inseriti in graduatoria interna di istituto e non possono essere dichiarati perdenti posto.

Rispondiamo al quesito posto da una nostra lettrice:

Le vorrei chiedere il motivo perché gli ex lavoratori delle cooperative assunti a tempo indeterminato come collaboratori scolastici non possono essere inseriti nelle graduatorie di istituto, per cui se si è sovrannumerari loro non vengono toccati e la domanda di trasferimento la deve fare chi lavora da anni nella stessa scuola…non è corretto … grazie in anticipo per la risposta …

CCNI ex LSU

La riposta al quesito della nostra lettrice è rintracciabile nel CCNI del 3 agosto 2020 “Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente la mobilità ex art. 58, c.5-quinquies, D.L. 21 Giugno 2013 n. 69 del personale A.T.A. reclutato ai sensi e per gli effetti delle procedure di selezione di cui allo stesso articolo 58, indetta con D.D.G. 2200/2019, nonché del personale di cui all’articolo 1, commi 619-622, della legge 27.12.2017, n. 205, per la durata del vigente CCNI sulla mobilità del personale docente, educativo ed ATA  sottoscritto il giorno 6/3/2019 in Roma, presso il Ministero dell’Istruzione in sede di negoziazione integrativa nazionale”

Gli ex lavoratori delle ditte di pulizia, che detenevano gli appalti al fine di svolgere la pulizia nelle scuole, sono stati assunti a tempo indeterminato, acquisendo la titolarità nella scuola in cui sono stati assegnati all’atto dell’assunzione in servizio, secondo quanto stabilito dal citato CCNI (articolo 1- comma 4):

Al fine di assicurare la regolare prosecuzione del servizio scolastico ed il contemporaneo svolgimento delle operazioni connesse alla procedura selettiva nazionale ed alla mobilità del personale ATA, al personale immesso in ruolo a decorrere dall’a.s. 2019-2020 nel profilo professionale di collaboratore scolastico sulla base della procedura selettiva di cui articolo 58,  comma 5 ss., del decreto legge n. 69 del 2013 è attribuita la titolarità presso l’istituzione scolastica su cui è stata effettuata l’assegnazione all’atto dell’assunzione in servizio.

Il medesimo articolo 1 comma 6 così dispone:

 per gli anni scolastici di applicazione del C.C.N.I. del 6/3/2019, il personale di cui ai commi 4 e 5 (appunto i collaboratori scolastici ex LSU  ) non partecipa alle procedure di mobilità volontaria  e/o d’ufficio previste dal citato CCNI sulla mobilità del personale docente ed ATA del 6/3/2019 triennio 19/20-20/21-21/22.

Alla luce di quanto sopra riportato, i collaboratori scolastici ex LSU:

  • non possono presentare domanda di mobilità volontaria
  • non posso essere dichiarati perdenti posto in quanto non partecipano nemmeno alla mobilità d’ufficio (per i soprannumerari).

Per tale personale, dunque, si deve attendere un nuovo accordo. La trattativa al riguardo tra OOSS e Ministero era iniziata ma poi non è andante avanti e, al momento, non si hanno notizie in merito.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito