GPS, si alla rettifica del punteggio se docente sbaglia la compilazione della domanda. Sentenza Tribunale di Foggia

WhatsApp
Telegram

Il Tribunale di Foggia Sezione Lavoro ha accolto il ricorso presentato dall’Avv. Marco Dibitonto nell’interesse di una iscritta UIL SCUOLA Rua che aveva sbagliato ad inserire un titolo nella domanda per l’inserimento nelle GPS.

E’ un precedente importante – affermano il Segretario Provinciale di Foggia UIL SCUOLA Nicola Rega ed il legale convenzionato del Sindacato – per il fatto che la docente, pur avendo ammesso di aver sbagliato inserendo un titolo nella sezione sbagliata della domanda per l’inserimento nelle GPS e nonostante la richiesta di rettifica amministrativa, non vedeva corretto il suo punteggio da parte dell’USP per cui agiva in Tribunale reclamando l’attribuzione del corretto punteggio.

Il Tribunale stigmatizza la posizione assunta in giudizio dall’Amministrazione Scolastica che ritiene di non poter modificare le graduatorie (GPS).

In applicazione del principio del soccorso istruttorio, che obbliga ogni Amministrazione dello Stato a intervenire in presenza di un errore materiale emendabile se il titolo esiste e non è in contestazione la sua validità, il Giudice del Lavoro di Foggia ha accolto il ricorso ed ha statuito l’obbligo per l’USP di modificare il punteggio ridotto attribuito all’amministrato (docente).

Grazie a questa decisione la docente con punteggio corretto è riuscita a salire in graduatoria e ottenere dal 1^ settembre di quest’anno l’agognato ruolo.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia