GPS: quale provincia scegliere? I vincoli per i docenti inseriti nelle GaE

WhatsApp
Telegram

Le graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) si aggiorneranno nei prossimi giorni. Ministero e OO.SS. si stanno confrontando sulla bozza di OM che disciplinerà le predette graduatorie per il biennio 2022/23 e 2023/24. Per quali GPS possono inserirsi i docenti già inclusi nelle GaE? Quale provincia scelgono per le graduatorie di istituto?

GPS, rinnovo entro prime settimane di maggio: possibile inserire i 12 punti, riserva entro il 20 luglio, sanzioni molto dure. Sindacati insoddisfatti [VIDEO]

GaE e GPS

I docenti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento hanno la possibilità di inserirsi nelle graduatorie provinciali per le supplenze. Tali aspiranti, leggiamo nella bozza di OM, possono inserirsi:

  • nella prima fascia delle graduatorie di istituto (secondo quanto previsto dal DM 60/2022);
  • nelle GPS di I e II fascia e nelle correlate graduatorie di istituto di II e III fascia, in una sola provincia, anche diversa dalla provincia di inserimento in GaE.

L’inserimento nelle GPS, leggiamo nel testo della bozza succitata, può avvenire con esclusione delle graduatorie per le quali gli aspiranti sono inseriti nelle GAE.

Dunque, l’inserimento nelle GPS può avvenire soltanto per quelle graduatorie per cui non si è inseriti nelle GaE. Esempio: docente inserito in GaE solo per la A-12, può chiedere l’inclusione per la A-22 (in prima o seconda fascia) ma non per la A12.

L’esclusione, di cui sopra, non si applica agli aspiranti inseriti con riserva nelle GaE, in seguito ad un provvedimento giurisdizionale. Esempio: docente inserito in GaE con riserva per la A-12, in base ad un provvedimento giurisdizionale, può inserirsi nelle GPS di prima fascia per la predetta classe di concorso (oltre che per altre classi di concorso per le quali sia in possesso dell’abilitazione oppure dei previsti titoli d’accesso in seconda fascia).

Provincia GaE, GPS e GI

Graduatorie di istituto

Premettiamo che nelle graduatorie di istituto:

  • di I fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GaE;
  • di II fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GPS di prima fascia;
  • di III fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GPS di seconda fascia.

L’inserimento nelle graduatorie di istituto (di II e III fascia) avviene indicando, nell’apposito modulo di scelta delle sedi, sino a 20 scuole per ciascuno dei posti o classi di concorso per cui si ha titolo (leggi qui per l’inserimento in I fascia). Gli aspiranti della scuola dell’infanzia e primaria, inoltre, possono indicare fino ad un massimo di 2 circoli didattici e 5 istituti comprensivi, in cui dichiarino la propria disponibilità ad accettare supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio.

Docenti GaE

I docenti inseriti nelle GaE, come detto sopra, possono presentare domanda nelle GPS anche in una provincia diversa da quella di inserimento nelle GaE; quanto alle graduatorie di istituto, invece, sono vincolati alla scelta effettuata per le graduatorie provinciali per le supplenze.

Nella bozza di OM, infatti, leggiamo che le istituzioni scolastiche scelte per l’inclusione nella prima, seconda e terza fascia delle graduatorie di istituto devono appartenere alla stessa provincia indicata per l’iscrizione nelle GPS. Pertanto, se ad esempio si sceglie di inserirsi nelle GPS della provincia di Agrigento, le correlate graduatorie di istituto di prima, seconda e terza fascia devono appartenere alla medesima provincia.

Le disposizioni della suddetta OM vanno lette in correlazione a quanto previsto dal DM n. 60/2022, che disciplina l’aggiornamento delle GaE e in base al quale gli aspiranti possono scegliere, per l’inserimento nella I fascia delle corrispondenti graduatorie di istituto, una provincia diversa da quella delle GaE ma comunque coincidente con quella prescelta ai fini dell’inclusione nelle GPS e nelle correlate graduatorie di istituto di seconda e terza fascia.

Dal combinato disposto delle due disposizioni (OM e DM) i docenti inclusi nelle GaE, che si inseriscono anche nelle GPS, ai fini dell’inserimento nelle graduatorie di istituto di I, II e III fascia, scelgono scuole appartenenti alla medesima provincia delle GPS. Da ciò consegue che i predetti docenti possono essere inseriti:

  1.  in GaE in una provincia e in GPS e graduatorie di istituto di I, II e III fascia in un’altra (esempio: GaE in provincia di Como; GPS e GI in provincia di Milano); oppure
  2. GaE, GPS e GI di I, II e III fascia nella medesima provincia.

Resta, infatti, preclusa la cumulabilità di rapporti di lavoro in due diverse province, come leggiamo nel DM n. 60/2022.

Requisiti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur