GPS: pubblicazione 1 settembre, salvo proroghe. Convocazione online, si parte dal sostegno. Conseguenze per rinuncia

Resoconto del Coordinamento Precari/ie Scuola Bologna e Modena dell’incontro con il dott. Schiavone direttore dell’Ufficio Scolastico di Bologna e alcuni suoi collaboratori su tempi e modalità di assegnazione delle supplenze. 

“La tempistica profilata in seno all’incontro è la seguente. Entro il 28 agosto dovrebbe finire la lavorazione delle domande da parte delle 10 scuole polo che attualmente stanno vagliando le richieste. La pubblicazione delle graduatorie è prevista per il 1° di settembre, sempre che da parte del Ministero non vengano previste proroghe. Difficilmente qualcosa si muoverà prima del 5, per le operazioni relative alla Call-Veloce. Ad ogni modo l’interesse dell’USR è avere gli insegnanti entro il 14 settembre.

Il controllo dei punteggi e la relativa verifica è in capo alle scuole polo. Per quanto riguarda la problematica degli ITP che si sono iscritti nella II fascia del sostegno GPS in virtù di un servizio realizzato attraverso i ricorsi con cautelare e che ora hanno avuto una sentenza negativa, ci è stato risposto che la situazione ad oggi non è ancora stata chiarita, e che i singoli casi dovrebbero essere approfonditi sulla base delle relative sentenze, da cui dipende il riconoscimento del servizio senza titolo che può essere considerato valido ai fini dell’iscrizione alla seconda fascia delle GPS sostegno.

Per quanto riguarda le procedure di attribuzione delle supplenze, l’ USR afferma di stare elaborando con i vari USP del territorio una modalità condivisa di convocazione (che avverrà
molto probabilmente on-line, ma non è chiaro ancora come, se in videoconferenza o tramite software gestionali). Le problematiche da considerare sono molte, ad esempio la connettività degli aspiranti e come questo possa inficiare le operazioni.

L’intenzione è quella di iniziare dalla graduatorie di 1 e 2 fascia del sostegno per ogni grado poi si andrà alle cdc per ogni grado. A seguito delle assegnazioni per le classi di concorso si
procederà ad assegnare il sostegno da graduatorie incrociate. Il servizio su sostegno varrà 12 punti su sostegno e sulle altre cdc come aspecifico.

Non presentarsi alle convocazioni del sostegno di prima e seconda fascia comporta solo la perdita di possibilità per il posto Sostegno (perché si passerà poi alle cdc), rifiutare una
supplenza da cdc, invece, impedisce di accettare un successivo posto di sostegno da graduatorie incrociate.

Sono stati richiesti chiarimenti anche in merito ai comportamenti da tenere in relazione all’emergenza COVID-19. Una persona che si trovasse nell’impossibilità di recarsi di persona alla presa di servizio perché in situazione di quarantena, sarà trattata come un caso di malattia pertanto il docente dovrà contattare la segreteria e/o presentando certificato medico e/o autocertificazione (di quarantena fiduciaria, ad esempio).

Su un tema che ci sta particolarmente a cuore, quello dei 50 mila docenti a TD assunti fino al termine delle lezione e licenziati in caso di lockdown, ci è stato confermato che i posti saranno assegnati dal DS tramite le GI, in relazione alle risorse ricevute da ogni scuola. Tale personale covid non potrà abbandonare la sua supplenza per accettarne una più sicura ma sempre breve (tipo maternità o aspettativa).

Ci è stato anche confermato che secondo il nuovo regolamento, il rifiuto di una supplenza breve da parte di aspirante inoccupato comporta il collocamento in coda alla GI della singola
scuola già dal primo rifiuto e non dal secondo, come avveniva in passato.”

Coordinamento precari/ie della scuola di Bologna e Modena ricorda inoltre che sostiene e partecipa alle manifestazioni romane del “2 settembre per la scuola” lanciata dal Coordinamento nazionale precari scuola e a quella del 26 settembre organizzata dalla rete di Priorità alla Scuola.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste