Gps prima fascia, elenchi aggiuntivi: il Ministero si limita a prorogare le domande al 25 luglio. Anief: tanti precari rimangono comunque fuori, sarà battaglia

Stampa

Anief – Dal Ministero dell’Istruzione arriva un avviso di rettifica in merito all’inserimento negli elenchi aggiuntivi delle Gps di prima fascia: riguarda un nuovo termine per produrre l’istanza, che viene spostato in avanti di un giorno, passando dal 24 al 25 luglio prossimo. Vengono confermate, invece, tutte le restrizioni.

Contro le quali Anief ribadisce la sua contrarietà: secondo il giovane sindacato ha diritto a presentare la domanda dal 16 al 24 luglio anche chi è risultato idoneo al concorso straordinario 2020, ha presentato domanda all’ultimo concorso ordinario (DDG 499/20), al concorso abilitante (DDG 497/20), è laureando in Scienze della formazione primaria, conseguirà l’abilitazione o la specializzazione dopo il 31 luglio, ha conseguito l’abilitazione ma non ha mai presentato la domanda. Pre-adesioni gratuite collegarsi al seguente link.

Solo uno spostamento di ventiquattr’ore. È questa la risposta, davvero modesta, del ministero dell’Istruzione alle tante restrizioni sull’inserimento dei docenti precari negli elenchi aggiuntivi delle Gps di prima fascia. Nella Nota 22904, che segue l’avviso di rettifica, il Ministero si è limitato a posticipare i termini di un giorno e a puntualizzare che il conseguimento del titolo di abilitazione e/o specializzazione successivamente alla data del 24 luglio 2021 comporta l’iscrizione con riserva e la comunicazione tempestiva via PEC – comunque entro il giorno 01 agosto 2021 – del conseguimento del titolo agli uffici scolastici territoriali competenti. Tali uffici, spiega ancora il Ministero, attraverso le funzioni SIDI disponibili nel periodo compreso tra il 2 agosto 2021 ed il 5 agosto 2021, provvederanno ad inserire i titoli pervenuti con le modalità sopra descritte e a sciogliere la riserva.

Nella guida ministeriale dedicata, lo stesso dicastero dell’Istruzione ha ricordato che per presentare la domanda con riserva si accede alla sezione “Scelta della graduatoria di interesse, fascia e titoli d’accesso”, e si inserisce nel campo votazione titolo d’accesso il punteggio di 0/100, senza indicare la data, la procedura e l’istituzione di conseguimento. In tal modo la graduatoria risulterà inclusa con riserva.

Il sindacato Anief ribadisce la sua linea di contrarietà ai limiti di inserimento nella prima fascia Gps. Alla base delle lamentele c’è l’incomprensibile esclusione di tanti precari idonei all’insegnamento, abilitati e specializzati o iscritti a un corso per conseguire l’abilitazione anche se si concluderà oltre il 31 luglio 2021: per non discriminarli, l’Anief avvia le specifiche azioni legali e fornisce indicazioni agli interessati per procedere entro il prossimo 24 luglio a manifestare (attraverso il sistema Polis Istanze online o tramite domanda cartacea a seconda delle specifiche situazioni individuate dall’Ufficio Legale Anief) la propria richiesta di inserimento in I fascia GPS.

I ricorsi avviati dal sindacato Anief, infatti, cui è possibile aderire, a questo punto entro il prossimo 25 luglio, si possono presentare seguendo le specifiche istruzioni di invio domanda di inserimento in I fascia GPS al Ministero dell’istruzione, ai fini dell’effettiva instaurazione del contenzioso: le istanze rivendicano il diritto dei candidati che hanno superato la prova del concorso straordinario 2020 a essere considerati già abilitati e, dunque, a poter correttamente presentare la domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi della I fascia GPS anche al fine di partecipare alle procedure straordinarie di immissione in ruolo.

Sono previste azioni legali anche per quanti si erano già iscritti alle selezioni per il concorso ordinario 2020 e per quello straordinario abilitante 2020 di cui si sono perse le tracce per ritardo da parte dell’Amministrazione. Prevista azione legale specifica anche per gli iscritti all’Ordinario STEM, per i laureandi SFP e per gli idonei TFA Sostegno che non concluderanno la specializzazione entro il 31 luglio. Questi docenti troveranno nel singolo ricorso Anief loro dedicato tutte le istruzioni per compilare correttamente la domanda su istanze online. Quanti, invece, si abiliteranno, anche con abilitazioni all’estero, dopo il 31 luglio potranno inviare il modello cartaceo predisposto da Anief e scaricabile dalla scheda informativa dell’azione legale loro dedicata.

Di seguito, tutti i ricorsi Anief già avviati cui è possibile aderire entro il prossimo 24 luglio. Si ricorda che le specifiche istruzioni per la compilazione della domanda (online o cartacea) saranno reperibili cliccando sul singolo ricorso di interesse in base alla categoria di appartenenza:

GPS – RICORSO INSERIMENTO IN I FASCIA VINCITORI E IDONEI CONCORSO STRAORDINARIO 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI CONCORSO STEM 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI CONCORSO ORDINARIO 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI PROCEDURA STRAORDINARIA ABILITANTE 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA LAUREANDI SFP

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA IDONEI TFA SOSTEGNO

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA DOCENTI CHE SI ABILITERANNO OLTRE IL TERMINE DEL 31 LUGLIO

Stampa