GPS prima e seconda fascia: come si valutano le domande. Indicazioni alle scuole sui punteggi ITP, sostegno, Musica

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze (GPS) : Uffici Scolastici e scuole sono alle prese con la valutazione delle domande. Il cronoprogramma diramato dal Ministero prevede la conclusione dei lavori per il 28 agosto e la diffusione delle graduatorie il 1° settembre. 

L’ufficio Scolastico di Rieti ha pubblicato delle indicazioni alle scuole per la valutazione delle domande.

Eccole:

1. Nel caso in cui gli aspiranti siano inclusi, a pieno titolo o con riserva, a seguito di provvedimenti
giurisdizionali, non era previsto che l’interessato comunicasse il voto e gli altri dettagli del titolo di
accesso, ma solo gli estremi del provvedimento. In questi casi l’ufficio/scuola che individui una
situazione di questo tipo dovrà inserire il punteggio complessivo delle sezioni A1+A2 nell’apposito
campo.

2. Al fine di evitare la ripetizione di tutti i titoli, l’istanza aggregava gli altri titoli valutabili in base alla
tabella di valutazione a cui le graduatorie richieste si riferiscono. Le funzionalità di valutazione del SIDI,
invece, sono replicate per ciascuna graduatoria, in ragione del fatto che la valutazione della domanda di
un aspirante deve essere gestita per specifica graduatoria. Occorre pertanto verificare che siano
correttamente valutati sulla specifica graduatoria tutti e solo i titoli previsti dalla specifica tabella
tenendo conto dei seguenti due aspetti:

a. alcuni titoli sono valutabili solo se specifici per la graduatoria di interesse e quindi solo sulla
specifica graduatoria devono essere valutati
b. alcuni titoli non sono spendibili se già spesi per l’accesso e quindi il relativo punteggio deve
essere eventualmente decurtato. Alcuni aspiranti, per eccesso di prudenza potrebbero non aver
inserito un altro titolo valutabile speso per l’accesso ad altra graduatoria; questi casi andranno
recuperati basandosi sui titoli di accesso dichiarati nella domanda

3. Per la graduatoria A-23 fra i requisiti di accesso è prevista la certificazione L2. Occorre verificare se
l’interessato ha proposto lo stesso titolo sia come “titolo congiunto” che come “ulteriore titolo culturale”, in questo caso il punteggio dovrà essere corretto.

4. Per i soli aspiranti di sostegno che non abbiano chiesto anche la corrispondente graduatoria di posto
comune va valutato il titolo di accesso con il relativo punteggio.

5. Alcuni aspiranti hanno potuto richiedere la graduatoria di A-55, strumento musicale nella scuola
secondaria di secondo grado, in assenza del servizio specifico richiesto dall’allegato E al decreto del
Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259. In questo caso l’ufficio
verificherà il possesso del requisito, integrando la domanda con il punteggio specifico corrispondente,
oppure escluderà l’aspirante dalla graduatoria.

6. Alcuni aspiranti hanno inserito tra i “Diploma di Istituto Tecnico Superiore” anche titoli di diploma che
non rientrano in questa categoria, è possibile verificare che il titolo dichiarato sia corretto consultando
l’elenco al link http://www.indire.it/wp-content/uploads/2017/09/Elenco-ITS-area-tecnologica-eregione.pdf

Ecco chi valuterà la tua domanda. Elenco deleghe alle scuole polo

Tutte le info sulle supplenze

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia