GPS: “perché far presentare la domanda a maggio se le graduatorie saranno comunque pubblicate a fine luglio?”

WhatsApp
Telegram

GPS graduatorie provinciali e di istituto rinnovate per il biennio 2022/23 e 2023/24: la domanda gira sul web, in questi giorni di canicola trascorsi in attesa della pubblicazione degli elenchi? Perché così tanto tempo tra la scadenza di presentazione della domanda e gli esiti?

La risposta è semplice ma non per nulla scontata: per fare bene, o perlomeno quanto meglio possibile, data la carenza di organico negli Uffici Scolastici e il sovraccarico di lavoro nelle segreterie scolastiche.

La presentazione anticipata della domanda ha permesso controlli più accurati sul titolo di accesso

A differenza del biennio precedente, con aggiornamento lampo ad agosto e pubblicazione in tutta fretta degli elenchi, l’attuale Ministero – forte del procedimento già avviato con l’OM n. 60/2020 – ha avviato i lavori già a maggio, ponendo come data di scadenza per la presentazione della domanda il 31 maggio.

Questa data, seppure anticipata, non ha lasciato indietro nessuno degli aspiranti aventi diritto alla prima fascia, perchè sarà possibile sciogliere la riserva per titolo di abilitazione e/o specializzazione conseguito entro il 20 luglio fino al 21 luglio.

Certamente la data è arbitraria e numerose commissioni non hanno fatto in tempo a concludere i lavori,  ma è un passo avanti.

Allo stesso modo, nessun aspirante ha perso punteggio dell’anno scolastico 2021/22 poiché ha potuto formalizzare il servizio svolto dopo il 31 maggio 2022 con apposita istanza chiusa lo scorso 15 luglio.

Rimane la criticità della seconda fascia, con aspiranti che non saranno ammessi agli elenchi per non aver fatto in tempo a conseguire i 24 CU o averli conseguiti dopo tale data. Graduatorie GPS seconda fascia, per i 24 CFU non era previsto l’inserimento con riserva

Ma certamente va a vantaggio di tutti il lavoro capillare che numerose (tante, non tutte) stanno svolgendo per il controllo del titolo di accesso, già culminati in appositi decreti che hanno escluso anche centinaia di aspiranti. Questo vuol dire graduatorie formate solo da aspiranti con titolo di accesso “pulito”, già controllato.

Come detto tante province stanno procedendo in questo senso  – e questo secondo noi è il vantaggio dell’aggiornamento a maggio – altre non sono riuscite ad organizzarsi e alla fine opteranno per la validazione massiva, lasciando alle segreterie scolastiche l’incombenza una volta assegnata la prima supplenza. Ecco come funziona il controllo multilivello

I motivi di esclusione

  1. Aspiranti immessi in ruolo fino all’a. s. 2020/21 presenti in GPS: gli aspiranti nominati nell’anno scolastico 2021/22, non avendo ancora concluso l’anno di prova, non possono essere cancellati. L’articolo 399, comma 3 bis del T.U. prevede:  “L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari, per titoli ed esami, di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo” Approfondisci in Docenti immessi in ruolo, quando e da quali graduatorie si è cancellati. Dipende dall’anno di assunzione
  2. Aspiranti che hanno dichiarato il possesso del titolo B6 (Cfr. Allegato 3), sezione B della domanda relativa a “Punteggio per i titoli accademici, professionali e culturali ulteriori rispetto al titolo di accesso”; punto B6 relativo al “Superamento delle prove di un concorso ordinario per titoli ed esami perla scuola secondaria di primo e secondo grado qualora non valutato ai sensi del punto B.4” per cui per ciascun titolo sono attribuiti n. 3 punti;
  3. Cdc A023: si verifica se il titolo congiunto è eventualmente lo stesso dichiarato come ulteriore titolo B16
  4. Titolo d’accesso estero: l’art. 7 comma 4 lett. e) O.M. 112/22 prevede che qualora il titolo di accesso sia stato
    conseguito all’estero e riconosciuto dal Ministero, devono essere altresì indicati gli estremi del provvedimento di riconoscimento del titolo medesimo; qualora il titolo di accesso sia stato conseguito all’estero, ma sia ancora sprovvisto del riconoscimento richiesto in Italia ai sensi della normativa vigente, occorre dichiarare di aver presentato la relativa domanda all’Ufficio competente entro il termine per la presentazione dell’istanza di inserimento (31.05.22) per poter essere iscritti con riserva di riconoscimento del titolo.. in attesa dello scioglimento della riserva l’aspirante è inserito in graduatoria nella fascia eventualmente spettante sulla base dei titoli posseduti pleno iure;Graduatorie GPS, Uffici Scolastici pubblicano elenchi docenti inseriti con riserva per titolo estero ancora non riconosciuto. No supplenze nel frattempo
  5. A-55 senza aver dichiarato almeno un servizio specifico: sono esclusi coloro che in possesso dell’abilitazione specifica su questa classe di concorso, non sono tenuti al possesso del requisito del servizio e coloro che hanno dichiarato il conseguimento dell’abilitazione entro il 20 luglio. L’art. 4 dell’OM. 112/2022 prevede l’inserimento per la classe di concorso A-55 solo a coloro che, oltre ad avere i titoli indicati dall’allegato E, di cui al Decreto del MIUR del 09/05/2017 n. 259, abbiano svolto anche un servizio specifico di almeno 16 giorni presso i licei musicali.
  6. Aspiranti inclusi con riserva con la relativa tipologia
  7. Sono esclusi gli aspiranti non presenti nel precedente biennio e che hanno dichiarato invece di esserci.  Abbiamo approfondito in GPS graduatorie: centinaia di aspiranti esclusi per aver dichiarato “precedente inserimento in GPS”, ma non risulta
    Diversa invece la situazione degli aspiranti che hanno dichiarato “precedente inserimento” per la seconda fascia delle GPS sostegno
  8. Dichiarazione possesso titolo di riserva (A – Superstiti di vittime del dovere/invalidi o familiari degli invalidi o deceduti per azioni terroristiche; B – Invalido civile o di guerra; D – Invalido per servizio; E – Invalido del lavoro o equiparati; M – orfano o profugo o vedova di guerra, per servizio e per lavoro; N – invalido civile; P – Non vedente o
    sordomuto; R – Volontari in ferma breve e prefissata): si verifica il possesso o meno del titolo.
  9. Servizi annualità sostegno: si verifica se tali servizi sono stati prestati effettivamente sul sostegno e che l’aspirante nel dichiararlo abbia privilegiato il posto comune
  10. Aspiranti presenti in GaE a pieno titolo per la stessa provincia e classe di concorso  Ne abbiamo parlato in Graduatorie GPS 2022/24, escluso chi ha presentato domanda nella stessa provincia e per la stessa classe di concorso di inclusione in GaE
  11. Classe di concorso A061: richiesto accertamento titoli professionali

Alle esclusioni dei candidati abbiamo dedicato un articolo con i diversi casi, in parte già riportati sopra:

  1. Laurea + 24 non è indicato dall’OM n. 112 del 6 maggio come titolo per la prima fascia Graduatorie GPS 2022, laurea o diploma + 24 CFU non è titolo per inserimento in prima fascia. Respinte le domande
  2. Mancanza titoli congiunti
  3. classi di concorso ad esaurimento
  4. non è possibile scegliere classi di concorso attivate solo a Bolzano
  5. mancata attivazione nella provincia scelta delle classi di concorso richieste. Approfondimento
  6. superato il limite di età di 67 anni al 1° settembre 2022
  7. No a docenti docenti immessi in ruolo sulla stessa cdc

Ricordiamo inoltre che Graduatorie GPS seconda fascia, per i 24 CFU non era previsto l’inserimento con riserva

Quando è prevista la pubblicazione

L’ultima incombenza in capo ai candidati è lo scioglimento della riserva per abilitazione/specializzazione entro il 21 luglio. Subito dopo, ogni giorno è utile per la pubblicazione.

Ricordiamo che per l’anno scolastico 2022/23 le GPS prima fascia sostegno saranno utilizzate per eventuali assunzioni finalizzate al ruolo.

Assunzioni straordinarie 2022/23, da GPS sostegno: domanda, incarico, anno di prova, colloquio e immissione in ruolo. Tutte le info

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur