GPS, verso ok all’inserimento con riserva di specializzandi e abilitanti che conseguono il titolo entro il 15 luglio. BOZZA Ordinanza

WhatsApp
Telegram

Riunione al Ministero dell’Istruzione tra rappresentanti ministeriali e sindacati in merito all’ordinanza per l’aggiornamento delle Graduatorie per le supplenze (biennio 2022/23 e 2023/24).

Come riferito a parte, il Ministero (presente alla riunione il direttore generale Filippo Serra) punta alla data di martedì 19 aprile per l’apertura della piattaforma online per l’inoltro delle domande.

In base alle informazioni raccolte, il Ministero va verso la conferma dell’impostazione che prevede una prima e una seconda fascia per tutti gli ordini e i gradi di scuola, compresa la scuola primaria e dell’infanzia. Per quanto concerne la seconda fascia primaria e infanzia si potranno inserire gli studenti che nellanno accademico 2021/2022 risultino iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, avendo acquisito, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione della domanda.

Secondo il documento ministeriale, ancora non in forma definitiva, per le nomine da GPS chi non prende servizio, dopo essere stato individuato su una sede indicata come preferenza, non potrà accedere a incarichi al 30 giugno o 31 agosto per l’intero anno scolastico. L’abbandono del servizio invece comporta l’impossibilità di accedere a incarichi al 30 giugno o 31 agosto per tutto il biennio di vigenza delle graduatorie, così come avevamo già scritto.

In base alla bozza di ordinanza ministeriale, si potranno iscrivere con riserva e sciogliere la stessa per il conseguimento del titolo, entro il 15 luglio, sia gli specializzandi VI ciclo TFA sostegno che i laureandi/abilitandi Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria. La riserva è sciolta negativamente qualora il titolo non venga conseguito entro tale data, determinando l’inserimento dell’aspirante nella fascia spettante sulla base dei titoli effettivamente posseduti.

Prevista anche la seconda fascia per il sostegno, costituita dai soggetti, privi del titolo di specializzazione, che entro lanno scolastico 2021/2022 abbiano maturato tre annualità di insegnamento su posto di sostegno nel relativo grado.

Sarà possibile scegliere un’unica provincia. Chi è inserito nelle Graduatorie a esaurimento può scegliere anche una diversa provincia per l’inserimento nelle GPS e le relative graduatorie di istituto.

Chi è stato immesso in ruolo con riserva, può presentare domanda di inclusione con riserva nelle corrispettive GPS. In caso di risoluzione del contratto a tempo indeterminato a seguito di provvedimento giurisdizionale sfavorevole all’interessato l’inclusione diviene definitiva con conseguente possibilità di stipulare contratti a tempo determinato a pieno titolo.

Per chi è iscritto nelle graduatorie del biennio precedente:

  • deve necessariamente presentare domanda di conferma se è per la medesima tipologia di posto e/o classe di concorso rispetto al biennio precedente (deve confermare la propria iscrizione anche se non ha nulla da aggiornare);
  • può contestualmente cambiare provincia;
  • gli viene assegnato il punteggio con cui figurava nelle relative graduatorie del precedente periodo, sulla base dei titoli a suo tempo presentati e delle eventuali rettifiche intervenute a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche. Pertanto, non deve ridichiarare titoli e servizi già inseriti e valutati per il biennio 2020/2021 e 2021/2022;
  • oltre a confermare la permanenza nelle graduatorie deve aggiornare il punteggio se ha nuovi titoli e/o nuovi servizi da dichiarare purché conseguiti successivamente al 6 agosto 2020 ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, ovvero quelli già posseduti, ma non presentati entro la data del 6 agosto 2020;

Supplenze brevi fino a 10 giorni: per i docenti della scuola della infanzia e della primaria, con riferimento alle graduatorie di istituto di II e III fascia, correlate alle GPS, sono reinserite, rispetto al biennio precedente, le supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio (ciò è stato previsto anche dal decreto di aggiornamento delle GAE per la I fascia di istituto).

NOTA BENE Si tratta di informazioni basate sulle indiscrezioni raccolte e sui report sindacali. L’ordinanza ministeriale non è ancora definitiva e, pertanto, potrebbe essere suscettibile di variazioni. 

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected]

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur