GPS docenti sostegno, nomine per il ruolo 2023/24: scorrono ancora le graduatorie a Roma e Milano. Posti per le riserve

WhatsApp
Telegram

Nomine a tempo determinato finalizzate all’incarico a tempo indeterminato: previste dal D. L. 22 aprile 2023 n. 44 convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2023, n. 74 in via straordinaria per l’anno scolastico 2023/24. Il sistema prevede lo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia ed elenchi aggiuntivi, esclusivamente per i docenti inseriti a pieno titolo, per i posti non assegnati da GaE o concorsi.

Nomine da GPS sostegno 2023/24

In base alla timeline del Ministero le nomine da GPS sostegno avrebbero dovuto concludersi entro l’8 agosto, perché tra il 9 e l’11 agosto è stata avviata la mini call veloce che ha messo a disposizione i posti ancora residui a docenti di altre province.

Nel corso di queste settimane ci sono stati però degli aggiustamenti che in alcune regioni hanno portato ad una rideterminazione del contingente assegnato.

L’obiettivo del Ministero è quello di assumere 50.807 docenti con nomine a tempo indeterminato da GaE e concorsi e determinato per il ruolo da GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo. Per fare ciò ha proposto agli Uffici Scolastici un contingente massimo che loro hanno provveduto a distribuire tra le classi di concorso nel rispetto delle percentuali spettanti ad ogni procedura, in modo da massimizzare il numero di assunzioni e non “sprecare posti”.

Gli Uffici Scolastici di Lazio e Lombardia hanno rideterminato il contingente proprio nei giorni scorsi e questo ha portato ad un nuovo scorrimento delle GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo.

Lazio

Posti assegnati per la provincia di Rieti – Bollettino 

ADAA: n. 1; ADEE: n. 0; ADMM: n. 5; ADSS: n. 6;

Posti assegnati alla provincia di Roma  – Bollettino 

ADAA: n. 73; ADEE: n. 400; ADMM: n. 260; ADSS: n. 251;

Posti assegnati alla provincia di Viterbo – Bollettino 

ADAA: n. 1; ADEE: n. 12; ADMM: n. 12; ADSS: n. 17

Mancano Latina e Frosinone.

Il contingente totale in Lazio

Lombardia

Milano 52 posti ADSS

PRESO ATTO del decreto dell’USR per la Lombardia del 29 agosto 2023, prot. n. 2940, con il quale è stato rimodulato il contingente di nomina per la classe di concorso ADSS –
Sostegno nella scuola secondaria di secondo grado, da 241 a 283 posti;

CONSIDERATO che in sede di primo turno di nomina delle assegnazioni in argomento, i cui esiti sono stati pubblicati su questo sito istituzionale in data 7 agosto 2023, si sono
registrate n. 10 rinunce per la classe di concorso ADSS – Sostegno nelle scuole secondarie di secondo grado;

RITENUTO OPPORTUNO procedere ad ulteriori individuazioni di nomine a tempo determinato finalizzate alla successiva immissione in ruolo, ai sensi dell’art. 5 D.L. 44/2023, tra gli aspiranti utilmente collocati nelle GPS di I fascia e negli elenchi aggiuntivi, per la copertura dei maggiori posti di contingente di nomina autorizzato per la classe di
concorso ADSS (42 posti) e dei restanti 10 posti resisi vacanti a seguito di rinuncia come sopra indicato, per complessivi n. 52 posti.

N.B. Ci sono anche altre province in cui per effetto di rinunce o rideterminazione del contingente, vengono ancora effettuate assunzioni da GPS sostegno a tempo determinate finalizzate al ruolo. Abbiamo parlato di Roma e Milano per indicare realtà più grandi, ma consigliamo di monitorare gli uffici scolastici e rimanere in contatto con i sindacalisti del territorio.

Indicazioni per le quote di riserva

Ai fini del calcolo sul 50% da destinare alle supplenze dei candidati riservisti devono essere presi in considerazione soltanto i posti ad orario intero, nei limiti della capienza del contingente provinciale.

Le aliquote di posti riservati (se applicabili alle supplenze da GaE e GPS perché le quote non sono ancora sature) sono quelle di seguito indicate:

  1. una quota pari al 7% del numero degli occupati a tempo indeterminato, riservata alle persone con disabilità (invalidi);
  2. una quota pari all’1% del numero degli occupati a tempo indeterminato, riservata a: orfani o, in alternativa, il coniuge superstite di coloro che siano deceduti per fatto di lavoro, ovvero a causa dell’aggravarsi delle mutilazioni o infermità che hanno dato luogo a trattamento di rendita da infortunio sul lavoro, alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, di cui all’articolo 1, comma 2, della legge 23 novembre 1998, n. 407.

A tali categorie si aggiunge quella degli insegnanti non vedenti, di cui all’art. 61 della legge n. 270/1982, i quali  beneficiano di un’ulteriore quota di riserva (in aggiunta a quella suddetta) pari al 2% e non meno di 2 posti annualmente assegnabili a livello provinciale. Tutto sulla riserva dei posti

Le nomine dei docenti riservisti avviene per fascia e sottofascia. La nomina dei riservisti inseriti in fascia aggiuntiva avviene se lo scorrimento di graduatoria, per numero di posti da attribuire, interessa anche la fascia aggiuntiva.

Docenti esclusi dalle supplenze

I docenti che “in extremis” hanno ricevuto la proposta di nomina per supplenza finalizzata al ruolo, se la accetteranno saranno esclusi dalle supplenze “normali” al 31 agosto o 30 giugno 2024. In questo caso l’esclusione è operata di default dall’Ufficio scolastico.

Supplenze docenti 2023/2024: è la settimana del primo turno di algoritmo. Rinuncia, presa di servizio, graduatorie di istituto e MAD [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€