Immissioni in ruolo, docenti di sostegno chiedono eliminazione o riduzione del vincolo dei 36 mesi di servizio. Petizione

Stampa

I docenti specializzati per le attività di sostegno senza i 36 mesi di servizio scendono in campo. Nella bozza del Decreto Sostegni Bis, all’art. 59, si avvia un percorso di reclutamento straordinario per avere in cattedra i docenti dal 1° di settembre.

A tale reclutamento possono partecipare solo quei docenti che contemporaneamente sono presenti in 1a fascia (dunque abilitati o specializzati) e hanno almeno 36 mesi di servizio statale.

Ecco il testo integrale della lettera inviata alla nostra redazione da Luca Marino, Margherita Terracciano e Silvia Taverna, del Coordinamento 1a fascia sostegno

Molti docenti specializzati – che hanno già superato 3 prove d’accesso al TFA, 19 esami, 9 laboratori pratici, 300 ore di tirocinio, 50 ore di TIC e discusso una tesi davanti ad un commissario esterno – si ritrovano esclusi da questo provvedimento perché privi dei 36 mesi di servizio, come allo stesso modo erano stati esclusi dal concorso straordinario appena concluso.

Siccome la 1a fascia è una fascia di merito, abbiamo da subito ritenuto di dover batterci per il rispetto di tutta la categoria dei colleghi specializzati. In tale direzione abbiamo lanciato una petizione che ha raccolto più di 5.000 firme e che è stata annunciata e assegnata alla XI commissione (lavoro) il giorno venerdì 11 giugno.

In questo mese abbiamo sensibilizzato l’opinione pubblica e i gruppi parlamentari, ottenendo a nostro favore diversi emendamenti che abbassano il vincolo di servizio a 1 anno (59.58) o lo eliminano totalmente (59.11 – 59.12 – 59.91) concedendo anche il meccanismo volontario della call veloce (59.35) che permetterebbe a tutti gli specializzati di ottenere il ruolo, spostandosi laddove vi siano posti ancora vacanti.

Solo eliminando il vincolo dei 36 mesi e concedendo la call veloce è possibile dare pari opportunità a tutti i docenti specializzati, riconoscendone il merito e l’impegno. Essendo la questione emergenziale delle cattedre sul sostegno nota a pochi, abbiamo deciso di sensibilizzare a riguardo anche i capigruppo della commissione bilancio, addetta alla votazione degli emendamenti suddetti. Riteniamo di fondamentale importanza inserire tutti gli specializzati nel percorso di reclutamento straordinario previsto dal Decreto Sostegni Bis, in modo da offrire un docente specializzato (come previsto dalla Legge 104/92) ad ogni alunno in condizione di disabilità, garantendone il diritto allo studio ed il successo formativo. Riteniamo parimenti fondamentale cambiare il criterio di assegnazione del punteggio sul servizio svolto, valorizzando il servizio svolto sul posto di sostegno in presenza di titolo di specializzazione.

Consapevoli che il primo passo, propedeutico al raggiungimento di tutti gli altri, sia l’eliminazione o la riduzione del vincolo dei 36 mesi per la platea severamente selezionata dei docenti specializzati sul sostegno.

La petizione presentata è fruibile al seguente link: https://www.change.org/novincolotreannidiservizio

PETIZIONE

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti