GPS: con il prossimo aggiornamento accesso senza 24 CFU, addio MAD, arriva l’interpello. Quali titoli? Operazioni dalla primavera

WhatsApp
Telegram

Si è svolto oggi al Ministero l’incontro sull’apertura delle GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) tra l’amministrazione e i sindacati. Durante la riunione è stata presentata la bozza della nuova ordinanza ministeriale per il biennio 2024/2025 e 2025/2026. Ecco alcune novità.

Dai resoconti dei sindacati apprendiamo che dalla bozza di ordinanza sono state apportate modifiche significative all’Ordinanza Ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022.

La principale modifica riguarda le tempistiche: le funzioni per la presentazione delle istanze saranno aperte per un periodo di 20 giorni a partire dalla data di pubblicazione dell’ordinanza. Le operazioni potrebbero partire a ridosso di Pasqua.

Per quanto riguarda l’accesso alla prima fascia scuola primaria e dell’infanzia, il requisito dell’abilitazione viene confermato.

Per ciò che riguarda la seconda fascia scuola primaria e infanzia si segnala un’importante novità: si potranno inserire anche coloro che sono iscritti al terzo anno o successivi del corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria e hanno conseguito almeno 150 CFU.

Per i docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, per la prima fascia si conferma il requisito dell’abilitazione; per la seconda fascia è richiesto il titolo di studio appropriato, con i CFU prescritti dalla normativa per l’accesso alle classi di concorso.

Per la seconda fascia evidenziamo l’eliminazione dei 24 CFU quale requisito di accesso.

Gli ITP accedono o con abilitazione (prima fascia) o con diploma (seconda fascia). 

Per i docenti di sostegno si conferma il requisito della specializzazione per la prima fascia, mentre per la seconda fascia è necessario avere tre annualità di servizio specifico nel sostegno.

Abilitandi o specializzandi nel sostegno possono iscriversi nella prima fascia con riserva: il titolo va conseguito entro il 30 giugno 2024 e la riserva si scioglie entro luglio. Sulle tempistiche ci saranno indicazioni più precise.

Gli aspiranti già iscritti nelle precedenti GPS e che non aggiornano la propria posizione rimarranno inseriti con il punteggio già noto.

Gli iscritti negli elenchi aggiuntivi (I fascia GPS) potranno presentare domanda per l’inserimento a pieno titolo.

Verso l’addio alle MAD

Si andrebbe infine a rivedere significativamente il sistema MAD. La messa a disposizione sarà sostituita dall’interpello, un avviso pubblicato sui siti delle scuole e/o degli Uffici scolastici provinciali, in caso di esaurimento selle graduatorie di istituto.

Alle procedure di interpello non potranno partecipare gli insegnanti che hanno già ricevuto un contratto a tempo determinato. Per i posti comuni ulteriore stretta: non potrà partecipare alla procedura di interpello delle scuole chi è inserito nelle GPS.

Rivedi la diretta con Chiara Cozzetto

GPS, con il prossimo aggiornamento accesso senza 24 CFU e superamento del sistema delle MAD. ANIEF: ancora criticità

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri