Gps aggiornamento e nuovi inserimenti, come si presenta la domanda: si può scegliere solo una provincia BOZZA

WhatsApp
Telegram

A breve è prevista la pubblicazione dell’ordinanza ministeriale relativa all’aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze. Ecco le informazioni in merito alla presentazione della domanda.

Come si presenta la domanda

La domanda è telematica.

Le istanze presentate con modalità diverse o dopo la scadenza dei termini non sono prese in considerazione.  Con apposito AVVISO  il Ministero darà 20 giorni per la presentazione delle istanze.

Non saranno prese in considerazione le domande prive di uno dei requisiti generali di ammissione o che si trovi in una delle condizioni ostative di cui all’articolo 6.

L’aspirante che non è in possesso del relativo titolo di accesso richiesto è escluso dalle relative graduatorie.

Fatte salve le responsabilità di carattere penale, è escluso dalle graduatorie, per tutto il periodo della loro vigenza, l’aspirante di cui siano state accertate, nella compilazione del modulo di domanda, dichiarazioni non corrispondenti a verità. La domanda è una autocertificazione, tranne per alcuni titoli che saranno specificati.

Seppure non specificato nell’ordinanza, la piattaforma utilizzata è ISTANZE ONLINE

Si può scegliere solo una provincia

La provincia scelta vale sia per gli incarichi al 31 agosto /30 giugno sui posti rimasti dopo lo scorrimento delle GaE, sia per le supplenze temporanee (max ultimo giorno di lezione a seconda il calendario regionale). Quindi sia per GPS che graduatorie di istituto. I vincoli per i docenti inseriti nelle GaE

La provincia vale per i due anni scolastici di validità delle graduatorie: 2022/23 e 2023/24. Le Graduatorie GPS saranno utilizzate per le supplenze e ruoli su sostegno

Pertanto, chi può aspirare al ruolo su posto di sostegno deve anche mettere in conto i vincoli legati all’incarico a tempo indeterminato.

Scelta una provincia sarà impossibile inviare MAD se non si riceve un incarico al 31 agosto /30 giugno con la procedura informatizzata o una supplenza temporanea in tempi ragionevoli?

La BOZZA dell’Ordinanza lo esclude e limita le domande di messa a disposizione solo agli aspiranti non inseriti in alcuna graduatoria. Una decisione quella del Ministero che, come ogni anno, potrebbe far discutere. Negli ultimi due anni scolastici si è arrivati ad una deroga, a fronte della necessità di conferire incarichi di supplenza e assicurare le lezioni.

Tuttavia, nella scelta della provincia, è bene tenere presente che nell’Ordinanza è presente questa limitazione.

23. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 2, commi 5 e 6, in caso di esaurimento delle graduatorie di istituto il dirigente scolastico conferisce la supplenza all’aspirante che ha manifestato la propria disponibilità e che non sia inserito in alcuna graduatoria della stessa o di altra provincia, individuandolo prioritariamente tra coloro che hanno conseguito il titolo di studio previsto o, in subordine, che lo stanno conseguendo.”

SCARICA BOZZA

Le GPS in due fasce

Le Graduatorie provinciali per le supplenze sono suddivise in due fasce .Nella domanda si scelgono anche venti scuole per ogni classe di concorso per le graduatorie di istituto

N.B. Ci si può iscrivere per tutte le GPS per le quali si ha titolo di accesso.

I titoli di accesso per infanzia e primaria

Possono iscriversi

a) in prima fascia i docenti in possesso di abilitazione

b) in seconda fascia studenti che, nell’anno accademico 2021/2022, risultano iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, avendo assolto, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione dell’istanza.

Titoli di accesso per la scuola secondaria di I e II grado

Possono iscriversi

a) in prima fascia  i docenti in possesso di relativa abilitazione

b) in seconda fascia

  • laurea  + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche di cui al DM 616/2017 oppure
  • abilitazione specifica su  altra classe di concorso o per altro grado (titolo previsto dal dm 59/2017) oppure
  • precedente inserimento nella specifica classe di concorso nelle GPS 2020 (quindi senza i 24 CFU)

N.B. La laurea deve essere comprensiva degli eventuali CFU/CFA o esami o titoli aggiuntivi richiesti dal  DPR 19/2016 e DM 259/2017 per l’accesso alla classe di concorso richiesta.

L’aspirante deve essere in possesso del titolo entro il termine di presentazione della domanda (compresi i 24 CFU e/o eventuali CFU per completare il piano di studi). Chi ha bisogno dei 24 CFU per inserirsi

I 24 CFU  non danno punteggio.

La laurea triennale non è titolo di accesso alla graduatoria.

GPS, inserimento con riserva per aver superato prove concorso ordinario. Quando ci sarà la risposta e data ultima per sciogliere riserva

ITP 

Prima fascia: abilitazione specifica per la classe di concorso

Seconda fascia

  • precedente inserimento nelle GPS 2020 per la specifica classe di concorso oppure
  • diploma  che permette l’accesso a classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016 e dm 259/2017 + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche di cui al dm 616/2017 oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o altro grado di istruzione (titolo previsto dal dm 59/2017)

Leggi con attenzione chi ha bisogno dei 24 CFU per inserirsi

I requisiti di accesso per le GPS sostegno

Le GPS per i posti di sostegno si distinguono in prima e seconda fascia.

Prima fascia: comprende docenti in possesso del titolo di specializzazione su sostegno del relativo grado  (quindi ci sono graduatorie di sostegno infanzia, sostegno primaria, sostegno secondaria I grado, sostegno secondaria II grado)

Seconda fascia: docenti, privi del relativo titolo di specializzazione abbiano maturato tre annualità di insegnamento su sostegno nel relativo grado e siano in possesso dell’abilitazione o titolo di accesso alle GPS di II fascia.  E’ valido anche l’anno in corso 2021/22.

N.B. Particolari indicazioni saranno fornite per gli aspiranti che avranno conseguito un titolo estero e sono in attesa del relativo riconoscimento.

In base a quanto previsto all’articolo 7, della bozza di ordinanza, gli aspiranti presentano istanza di inserimento/aggiornamento/trasferimento, a pena di esclusione, in un’unica provincia, per una o più delle GPS e per le correlate graduatorie di istituto di seconda e terza fascia per le quali abbiano i requisiti previsti.

Gli aspiranti presentano istanza di inserimento/aggiornamento/trasferimento unicamente in modalità telematica, ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, attraverso specifica procedura informatica. Le istanze presentate con modalità diverse non sono prese in considerazione.

I termini di presentazione delle istanze sono comunicati con successivo avviso della competente struttura ministeriale, fermo restando il termine di 20 giorni per la presentazione delle istanze.

Le regole per le supplenze

Come verranno attribuite le supplenze al 31 agosto e 30 giugno. BOZZA

Supplenze da GPS 2022/23: ecco le sanzioni per rinuncia, mancata presa servizio e abbandono [ANTEPRIMA BOZZA]

GPS e graduatorie di istituto: la domanda è unica. In estate ci sarà un’altra domanda per scegliere supplenze al 31 agosto o 30 giugno

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

SCARICA BOZZA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur