GPS, a Roma ancora 3mila cattedre scoperte, meno dell’1% accetta. Da gennaio un’app per le convocazioni

Stampa

Il 15 dicembre la delegazione ANP Lazio costituita da Mario Rusconi, Cristina Costarelli, Patrizia Marini, Anna Messinese, Valeria Sentili, ha partecipato al tavolo regionale operativo per la condivisione e soluzione delle criticità legate a: lavoratori “fragili”, Organico Covid, GPS, DSGA.

Per ciò che riguarda la questione delle GPS, le convocazioni da parte degli ATP si protrarranno anche nell’anno nuovo.

Il Direttore generale ha riferito che le cattedre ancora scoperte su Roma sono 3008 e che meno dell’1% accetta l’incarico. L’ATP
di Roma sta lavorando ad un’applicazione che dovrebbe essere attiva dai primi di gennaio per consentire la convocazione online degli aspiranti supplenti e la possibilità di accettare l’incarico attraverso l’app.

Le rettifiche alle graduatorie GPS saranno fatte dagli ATP nel mese di giugno.

L’Anp Lazio ha chiesto che venga fissato un termine ultimo, verosimilmente il 14 settembre di ogni anno, per la comunicazione da parte delle scuole agli ATP dei posti vacanti e/o disponibili.

Durante l’incontro si è poi ribadita l’urgenza per il prossimo anno di incrementare i posti in organico di diritto, soprattutto di
sostegno al fine di garantire maggior stabilità ai docenti e continuità agli alunni in situazione di disabilità.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione