“Governo vuole docenti alla ricerca di crediti, succubi dell’invalsi e una scuola nelle mani dei privati”

WhatsApp
Telegram

Mille firme in 96 ore la petizione che dice NO alle linee guida del Governo Renzi per la riforma della scuola. Criticato il sistema dei crediti e la valutazione incentrata sull’Invalsi.

Mille firme in 96 ore la petizione che dice NO alle linee guida del Governo Renzi per la riforma della scuola. Criticato il sistema dei crediti e la valutazione incentrata sull’Invalsi.

Non va giù, ai firmatari, anche l’idea che il docente venga messo a disposizione di una rete di scuole, dato che si trasformerebbe in un "tappabuchi", in balia, leggiamo dalla presentazione della petizione, "dei giudizi dell’onnipotente Dirigente Scolastico e del suo Mentor".

Non va giù, neppure, il sistema di crediti per il conseguimento degli scatti stipendiali, sarebbe una "spasmodica ricerca di "crediti" (ossia di prove di fedeltà al Dirigente stesso), preoccupato/a degli esiti dei ridicoli quiz Invalsi."

Non va giù l’ingresso dei privati nel finanziamento delle scuole, perché temono l’ingresso nei Consigli d’Istituto, come era stato previsto dall’ex disegno di legge Aprea.

La pagina della petizione

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri