Governo-Regioni: si tratta per differenziare orari scuola per blocchi, mattina o pomeriggio

Stampa

C’è un margine aperto di trattativa tra Governo e Regioni in merito alla possibilità di differenziazione degli orari scolastici allo scopo di diminuire i picchi di utenza sui mezzi del Trasporto Pubblico Locale nelle grandi aree urbane.

Tra le ipotesi prese in esame, scrive Ansa, c’è anche quella di aumentare la percentuale di lavoratori in smart-working, in particolare nell’ambito della Pubblica Amministrazione.

Una delle proposte avanzate dagli enti locali sul fronte scuola, è invece quella di differenziare gli orari delle scuole ‘per blocchi’ – mattina o pomeriggio – soprattutto nelle grandi città- in modo da garantire le stesse ore di lavoro per il personale docente e non.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa