Governo: lista Ministri a breve, primi nomi. Cottarelli, i tagli alla scuola e l’investimento sull’istruzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Carlo Cottarelli è stato ricevuto al Quirinale. La lista dei ministri del governo ponte, la cui durata dipenderà dal ricevere o meno la fiducia, potrebbe essere pronta già entro oggi.

“Tra nomi in squadra – anticipa Repubblica – il giurista Alessandro Pajno, presidente del Consiglio di Stato, Raffaele Cantone, attuale presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Paola Severino, rettore della Luiss e già ministro della Giustizia nel governo Monti, Francesco Paolo Tronca già commissario straordinario del Comune di Roma dopo il crollo della giunta Marino, Elisabetta Belloni, segretario generale della Farnesina.”

Lo stesso Cottarelli si è detto pronto a presentare la lista dei Ministri in tempi brevi.

“Mi presenterò al Palarmento con un programma che presenti la legge di bilancio – ha affermato l’ex commissario della spending review – e porti il paese alle elezioni all’inizio del 2019 in caso di fiducia o dopo agosto in caso di sfiducia. Presenterò in tempi molto stretti la lista dei ministri. Il governo sarà neutrale, assicurerà una gestione prudente dei conti pubblici e riterrà essenziale la partecipazione dell’Italia all’area euro. Mi impegno a non candidarmi e così anche i ministri”

In ogni caso si tratterà di un Governo di tecnici, sulla scia di quello già guidato da Monti.

Ricordiamo Cottarelli per la puntualizzazione che ebbe a fare dopo un’affermazione di Luigi Di Maio durante la campagna elettorale per le elezioni del 4 marzo 2018 “Confermo di non avere in mente tagli alla scuola e sulla pubblica istruzione” e ”

Il settore della pubblica istruzione e quello della cultura non sono settori dove spendiamo troppo. Per istruzione e cultura non spendiamo troppo ”. Cottarelli, non ci saranno tagli alla pubblica istruzione

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione