GMAIL per la scuola

di Antonietta D'Oria

item-thumbnail

Ancora un appuntamento con gli applicativi di G Suite for education, la piattaforma offerta da Google alle scuole, che dà opportunità a docenti, studenti e organizzazione scolastica.

In questo articolo parliamo di GMAIL.

Che cosa è GMail?

GMail è un servizio di posta elettronica gratuito fornito e gestito da Google. Si può usare dal pc attraverso una connessione ad Internet, oppure installare l’app sul proprio dispositivo mobile.

Se usato in privato offre 15 GB di spazio gratuito che aumentano in base alle possibilità scelte (aziendale o per le scuole).

Il pacchetto aziendale è a pagamento mentre per le scuole è compreso nel pacchetto G Suite for Education, gratuito, di cui stiamo parlando in questi articoli.

Prima di poter utilizzare GMail è necessario creare un account Google.

Crea il tuo Account Google.

https://accounts.google.com/SignUp

Dopo la creazione è possibile accedere e utilizzare GMail. Consiglio di scegliere nomi utente poco utilizzati per non rischiare che il nome utente scelto sia già stato usato. Dal pc si può aprire GMail o, in alternativa, aggiungendo il proprio account sullo smartphone, in pochi istanti, grazie all’app GMail, si può controllare la posta in arrivo.

L’app GMail

Gmail è un’app facile da usare che aiuta a ottimizzare il tempo e a tenere tutti i messaggi al sicuro. I messaggi possono anche essere ricevuti in maniera immediata con le notifiche push. Con l’app GMail la posta in arrivo è ben organizzata con meno spam e 15 GB di spazio per gli account personali e spazio illimitato per gli account che fanno parte di GSuite for Education.

Come accedere a GMail

Sul motore di ricerca Google, scrivendo gmail.com, si accede (solitamente dall’icona in alto a destra). E’ però necessario inserire l’e-mail e la password con cui ci si è registrati. E’ consigliabile uscire sempre dal proprio account dopo averlo utilizzato, il sistema non effettua il logout in automatico.

E’ possibile recuperare il nome utente o la password nel caso non si ricordino. Ecco il link di recupero:

https://accounts.google.com/signin/recovery

Oltre all’account personale che ognuno può gestire in modo individuale e gratuito, Google offre la possibilità di usare GMail per le proprie attività aziendali, ma a pagamento, includendo nel pacchetto: la proprietà degli account dei dipendenti, l’assistenza telefonica, spazio di archiviazione più ampio, gestione dei dispositivi mobili per proteggere i dati, sicurezza avanzata e controlli amministrativi.

Leggi ulteriori informazioni su G Suite o avvia una prova gratuita

GMail per la scuola

Ogni docente è libero di poter usare l’account che preferisce, a meno che il DS o la scuola non abbia dato specifiche indicazioni in merito.

Le scuole che hanno accettato di gestire la console G Suite for education tendono a creare account per docenti nel Dominio dedicato in modo che tutti gli insegnanti abbiamo l’indirizzo di posta elettronica nella stessa organizzazione garantendo account più sicuri, funzionalità, versatilità, condivisione e lavori di gruppo e collaborativi tra docenti o tra segreteria, presidenza e corpo insegnante. Con G Suite for education questo è possibile. Interessante diventa il lavoro di team tra referenti o docenti per realizzare modulistica, progetti e tanto altro. Niente pubblicità, niente spam. Lavoro pulito e ordinato.

Gli account potrebbero essere allargati anche agli studenti. Già dalla scuola primaria la console offre la possibilità di aprire account GMail ai bambini e poi ai ragazzi per effettuare lavori di gruppo, condivisioni, contatti con amici e docenti per la creazione di progetti e attività. Per i minorenni saranno ovviamente necessarie una serie di autorizzazioni che portino il genitore ad essere il proprietario dell’indirizzo di posta elettronica e quindi anche il responsabile dello stesso. In un dominio scolastico G Suite allo studente viene negata la comunicazione via mail al di fuori del Dominio e il ricevimento di posta elettronica da utenti non facenti parte del Dominio. Filtro che già di per sé crea un po’ di sicurezza.

Il collegamento tra i diversi applicativi di G Suite for education aumenta la funzionalità della piattaforma. Con le notifiche su GMail si conosce in tempo reale un lavoro consegnato, un’attività da completare, un evento a cui partecipare.

Imparare ad usare questi applicativi ottimizza il tempo di docenti e studenti oltre a creare relazione tra di essi attraverso la cultura dei ragazzi di oggi a cui noi docenti, pian piano dovremmo imparare ad avvicinarci utilizzando al meglio questi strumenti ed insegnando ad usarli in maniera razionale…come educatori ed istruttori.

Invia la tua risorsa o un tuo intervento su argomento didattica a: [email protected]
Versione stampabile
Argomenti: