Global Teacher Prize, vince un indiano: dividerà la somma vinta con tutti gli altri finalisti

Stampa

Il vincitore del Global Teacher Prize 2020 arriva da un villaggio dell’India: è Ranjitsinh Disale, premiato per aver trasformato la vita delle sue alunne alla Zilla Parishad Primary School, Paritewadi, Solapur, Maharashtra, India.

Nel ricevere il Global Teacher Prize l’annuncio a sorpresa: condividerà la metà dell’ammontare con i colleghi in finale, che riceveranno ciascuno poco più di 55.000 dollari.

Il Global Teacher Prize è stato istituito dalla Varkey Foundation per riconoscere un docente che ha dato un contributo eccezionale alla professione e per mettere in luce l’importante ruolo che gli insegnanti svolgono nella società. A causa della pandemia, l’annuncio è stato fatto dall’attore Stephen Fry in una cerimonia virtuale trasmessa dal Natural History Museum di Londra.

Sorpresa e gratitudine sono i sentimenti espressi da Carlo Mazzone, docente di ICT e informatica dell’Istituto Tecnico ITI “G.B.B. Lucarelli” di Benevento, il primo italiano ad arrivare in finale al Global Teacher Prize in collaborazione con l’UNESCO, che porterà a casa all’incirca 55,000 dollari da dedicare ai suoi progetti educativi.

“Un gesto così grande mostra al mondo cos’è un individuo esemplare e altruistico come Ranjit. Non potrebbe esserci modello migliore per gli insegnanti di Ranjit. Nell’anno del COVID, che ha sottoposto a sfide inimmaginabili la scuola di tutto il mondo, è un simbolo splendente dell’incredibile lavoro che fanno gli insegnanti. Ecco perché io e gli altri finalisti siamo così orgogliosi di chiamarlo nostro amico. Grazie Ranjit”, ha dichiarato Carlo Mazzone.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese