Global Junior Challenge, sei riconoscimenti per le scuole italiane

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Fondazione mondo digitale – Si è svolta questa mattina in Campidoglio la cerimonia di premiazione dei vincitori del Global Junior Challenge. Sei i riconoscimenti ottenuti dalle scuole italiane. Il premio “Docente innovatore” è stato consegnato da Silvana Ferreri De Mauro. Su www.gjc.it e www.mondodigitale.org l’elenco dei vincitori e le motivazioni della giuria.

Premiati nell’aula Giulio Cesare i finalisti della 8ª edizione del Global Junior Challenge, il concorso internazionale che seleziona i migliori progetti che usano le moderne tecnologie per portare innovazione e inclusione nel campo dell’educazione e della formazione dei giovani. L’iniziativa, organizzata ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale, è stata insignita della Medaglia del Presidente della Repubblica.

La manifestazione è stata promossa con il patrocinio di Roma Capitale il cofinanziamento della Commissione Europea Programma Erasmus+, in collaborazione con Biblioteche di Roma, Museo civico di zoologia di Roma e Città della Scienza.

I vincitori:
– Spazi pop up: abbattiamo le barriere, IC Paesi Orobici, Sondrio, per la categoria “educazione fino a 10 anni”
– Hi ArtMakers, IC 2 Ortona, Chieti, per la categoria “fino a 15 anni”
– BYOEG: a scuola con i videogiochi, IIS Cattaneo Mattei di Monselice, Padova, e IC Guinizelli di Castelfranco Emilia, Modena, per la categoria “fino a 18 anni”
– Ascensore con controllo a distanza, IIS Fermi di Roma, per la categoria “fino a 29 anni”
– E-E20: Second Opportunity Schools Technological Ambassadors Project, Gijon, Spagna, per la categoria “ICT per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro”
– 2016, Ano Internacional dos PULSES, Centro Educacional Nosso Mundo, Rio de Jainero, Brasile, per la categoria “ICT per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente”
– Guide Invisibili, Laboratorio 53 & Echis – Incroci di Suoni, Roma, per la categoria “ICT per l’integrazione dei migranti e rifugiati”
Ai promotori dei seguenti progetti è stata consegnata una medaglia di bronzo con la lupa etrusca. Hanno premiato Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, e Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea Capitolina di Roma Capitale.

Il premio speciale Tullio De Mauro, istituito per ricordare e proseguire l’impegno civile del Maestro e valorizzare il ruolo di docenti e dirigenti innovatori, è stato assegnato a Irene De Angelis Curtis, dirigente dell’IIS Leonardo Da Vinci di Roma. Ha consegnato la medaglia Silvana Ferreri De Mauro.

Ha ricevuto lo Small Funds Award, il riconoscimento per i progetti provenienti da aree povere del mondo, il progetto “I want to be program” del Ghana. Si aggiudica la targa per la scuola più innovativa d’Italia il LSS Mancini di Avellino con il progetto Da – Infinito a + Infinito, La voce dell’Universo.

In chiusura si è svolta anche la premiazione dell’International Hackathon Borders No Borders, a cui hanno preso parte i 25 ambasciatori digitali, tra i 14 e i 19 anni, del progetto europeo Make: Learn: Share: Europe. Ha vinto il team 2 con il progetto Presence Box.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare