Gli studenti contro i compiti per le vacanze: “A Natale non possiamo essere costretti a passare il tempo sui libri”

WhatsApp
Telegram

“Come Unione degli Studenti siamo convinti che le vacanze natalizie devono essere un periodo di pausa per gli studenti e quindi non è possibile che i ragazzi si ritrovino un carico di lavoro che li costringe a trascorrere troppo tempo sui libri, a fare i compiti”.

Lo dice all’Adnkronos Alice Beccari dell’esecutivo nazionale dell’Unione Degli Studenti in merito all’assegnazione dei compiti per le prossime festività natalizie.

“È essenziale che gli studenti abbiano un reale periodo di pausa sia per permettere il recupero mentale e fisico, sia per permettere il recupero didattico nel caso ci sia questa necessità. – spiega Beccari – E ancora come molti studi dimostrano, lo stacco dalla scuola serve anche per diminuire stati di ansia e stress che la stessa può provocare. Il riposo, lo stacco è necessario anche per riuscire ad essere più attivi, più interessati alla ripresa delle lezioni”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur