“Gli insegnanti non vogliono fare il test sierologico”, docente smentisce: sono i medici che si rifiutano di farli

Stampa

“I medici di famiglia possono rifiutarsi di farlo. E molti medici sinora si sono rifiutati. Conosco numerosissimi lavoratori della scuola che non sono riusciti a fare il test, nonostante gli svariati tentativi col proprio medico e all’Ats. Io stesso, pur con le migliori intenzioni, non sono riuscito a farlo”.

È la testimonianza di un insegnante cagliaritano, che in passato si era rifiutato di utilizzare il registro elettronico, alla testata locale Youtg.net.

Il docente smentisce che “gli insegnanti non vogliono fare il test sierologico, anche se viene strombazzato che due milioni di test sono già disponibili”.

Quanto ai medici che si rifiutano, l’insegnante afferma: “Ritengo possano avere anche molti buoni motivi, in quanto nel nostro Paese c’è la tendenza a scaricare oneri e responsabilità senza fornire supporti adeguati“.

Infine una riflessione del docente: “Sino a che punto ha senso proporre un test per l’insegnante e il bidello, ma non per i venti e più ragazzi della classe che, in qualche modo, entreranno in contatto con insegnante e bidello?“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur