Gli insegnanti e i presidi sfidano Boris Johnson: “Sbagliato togliere l’obbligo delle mascherine in classe”

WhatsApp
Telegram

I presidi sfidano Boris Johnson e insistono sull’obbligo di continuare ad indossare le mascherine a scuola, nonostante il premier abbia annunciato che la misura non è più ritenuta necessaria.

Sono oltre 100, riporta il Telegraph, gli istituti scolastici che hanno scritto ai genitori per informarli che i loro figli dovranno continuare ad indossare le mascherine in classe, andando apertamente contro le indicazioni del governo.

I presidi hanno dalla loro parte i sindacati, che avevano reagito con rabbia a quanto annunciato mercoledì dal premier alla Camera dei Comuni, con la decisione di cancellare l’obbligo per insegnanti e studenti, a partire da giovedì prossimo.

Ieri, il ministro dell’Istruzione, Nadhim Zahawi, aveva insistito sul fatto che “tutte le scuole” dovranno rispettare le indicazioni del governo, per consentire ai ragazzi di “vivere un’esperienza normale” in classe.

E tuttavia, molte scuole hanno annunciato che l’obbligo rimarrà in vigore “fino a nuova comunicazione”.

Alcuni istituti hanno spiegato la decisione, citando l’alto numero dei contagi nella loro area, mentre altre scuole hanno sostenuto che l’uso della mascherina contribuirà a prevenire nuove infezioni tra gli studenti e gli insegnanti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur