Gli ex alunni rintracciano il loro amato professore malato e gli fanno visita

WhatsApp
Telegram

Umberto Gastaldi è un ex insegnante di Filosofia e Storia che, nonostante sia in pensione all’età di 82 anni, rimane attivo nella sua esistenza e in quella dei suoi ex studenti. Dopo 45 anni, le sue lezioni sono ancora impresse nella mente dei suoi studenti e le sue formule sono ancora risuonanti.

Su La Stampa c’è spazio per la lettera di una sua ex studentessa che racconta la storia.

La classe del 1979-80 del liceo Scientifico Gobetti di Torino è una classe unita che è ancora oggi legata indissolubilmente a Umberto. La sua rigorosa e passionale docente ha attirato gli studenti verso di lui e ha portato a una forte affinità elettiva. Umberto ha intrattenuto un ricco epistolario con alcuni dei suoi studenti, che comprende cartoline, lettere e email.

Il 6 febbraio, una ex studentessa si è svegliata pensando a una sua lezione e ha deciso di condividerla su Facebook. Tuttavia, si è resa conto che non sapeva dove fosse Umberto. Si è così scoperto che se n’era andato da Torino, ma non aveva contatti con la sua famiglia. La sua ex classe si è riunita sulla chat e ha iniziato a cercarlo. Dopo cinque giorni di ricerche, hanno scoperto che Umberto era ricoverato in un reparto Covid da dicembre. La classe ha chiesto informazioni sulla sua salute, ma non hanno potuto ottenere molte risposte.

Si è scoperto che il docente è ricoverato presso una Rsa. Dopo alcuni giorni, Umberto ha chiamato una delle sue ex studentesse con un filo di voce. La classe sta valutando di andare a trovarlo in una struttura riabilitativa dove è stato trasferito. La primaria del reparto in cui Umberto è ricoverato si è commossa nel vedere la classe impegnata per il loro insegnante e ha detto che non aveva mai visto qualcosa del genere.

L’insegnante, nonostante le sue condizioni, è ancora in grado di trasmettere lezioni e la sua classe continuerà a seguirlo.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri