Gli anni passano, i problemi degli assistenti tecnici aumentano. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Assistente Tecnico Antonino Gerardi – Egr. Ministro valeria Fedeli Noi Assistenti Tecnici MIUR chiediamo a gran voce di cancellare la nota Ministeriale 29817 del 10/07/2017 l’articolo 4 che recita:

“Per l’istituzione del posto (Assistente Tecnico) si evidenzia la necessità di evitare duplicazioni di competenze, in tutti i casi in cui si crei compresenza tra docente della materia, l’insegnante  tecnico-pratico  e l’Assistente tecnico. Può essere prevista la non attivazione della figura dell’assistente. (ove ovviamente non si crei il perdente posto). ”

Riteniamo inoltre che i tempi siano ormai maturi affinché ci sia una Riqualificazione con aumento dell’organico del Personale Tecnico.

Riteniamo inoltre fondamentale che negli istituti comprensivi possa essere introdotta la figura dell’assistente tecnico. L ‘esigenza di apportare nelle scuole italiane quel grado di innovazione tecnologica già presente in molti Paesi dell’Unione.

Signor. Ministro Fedeli il laboratorio è una modalità di lavoro che incoraggia la sperimentazione e la progettualita’ , coinvolge gli alunni pensare-realizzare-valutare attività vissute in modo condiviso e partecipato con altri, e che può essere attivata sia all’interno che all’esterno della scuola, valorizzando il territorio come risorsa per l’apprendimento. Per questo signor. Ministro  l’assistente tecnico è la vera chiave funzionale e strategica all’interno dei laboratori nella Scuola.

Versione stampabile
anief
soloformazione