Argomenti Archivio 2015

Tutti gli argomenti

La Giunta Provinciale Trentina autorizza la sperimentazione del metodo Montessori in 5 scuole di infanzia e primaria

Stampa

La Giunta provinciale di Trento ha autorizzato la sperimentazione in tre scuole dell’infanzia e in due scuole primarie della provincia percorsi didattici del metodo Montessori, per garantire un presidio di tale esperienza nelle località che hanno effettuato maggiori richieste. 

La Giunta provinciale di Trento ha autorizzato la sperimentazione in tre scuole dell’infanzia e in due scuole primarie della provincia percorsi didattici del metodo Montessori, per garantire un presidio di tale esperienza nelle località che hanno effettuato maggiori richieste. 

Per la Provincia le esperienze dovranno essere coerenti con gli ordinamenti vigenti e rispettose degli orientamenti dell’attività educativa e dei piani di studio provinciali. 

Le scuole in cui si effettuerà la sperimentazione sono: le Scuole dell’Infanzia equiparate G. B. Zanella” di Trento e “G. B. Chimelli” 1 di Pergine Valsugana, la Scuola dell’infanzia provinciale Rione Sud “Giardino incantato” di Rovereto e gli Istituti comprensivi Trento 6 e Rovereto Est.

Negli anni è costantemente cresciuto l’interesse per questa metodologia, generando un significativo numero di richieste da parte delle famiglie: infatti il metodo Montessori,che è diffusissimo all’estero, è noto per aver formato molti personaggi di rilievo della società contemporanea e si fonda su una scuola che rispetta la creatività dei bambini promuovendo l’autonomia, l’autostima e la capacità di collaborazione. 

Secondo questo metodo l’apprendimento reale si basa sull’interesse, ha una base sensoriale e si fonda sul mettere il bambino nella possibilità di “fare da solo” in un ambiente ordinato e accuratamente preparato, nel quale il ruolo dell’educatore è principalmente quello di osservare e facilitare il compito del bambino.

Cos'è il metodo Montessori? Una breve introduzione ai suoi principi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur