Docenti di motoria alla primaria, iniziata discussione alla Camera

Stampa

“Nonostante il nostro Paese sia la culla della dieta mediterranea, il tasso di obesità tra i bambini italiani è tra i più alti d’Europa; in più, quasi il 25% di loro non svolge regolarmente attività motoria.

 La scuola può e deve avere un ruolo fondamentale nella promozione di uno stile di vita sano e di un’alimentazione corretta, ed è giusto che la politica intervenga per incoraggiare questa funzione educatrice”. Così il sottosegretario all’Istruzione del MoVimento 5 Stelle, Salvatore Giuliano, intervenuto oggi alla Camera a nome del governo durante la discussione sulla delega al governo per l’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria e sulla mozione che riguarda la tutela deL made in Italy e della dieta mediterranea.
“Alla Camera oggi si è affrontato anche questo tema nell’ambito di due diverse iniziative, entrambe volte a tutelare la salute degli italiani, e in particolare dei più giovani. È iniziata infatti la discussione di una proposta di legge per introdurre, in tutte le scuole primarie, l’insegnamento dell’educazione motoria affidata a docenti specializzati. Una misura”, prosegue Giuliano, “che personalmente ritengo molto utile per far apprendere ai bambini modelli positivi e sani attraverso esperienze anche divertenti, che trasmettano, inoltre, il valore dello sport”.
“Uno stile di vita corretto non può prescindere da un’alimentazione corretta: valorizzare le eccellenze del Made in Italy nel settore agroalimentare è importante, e anche questo è un insegnamento che è bene i più piccoli recepiscano. A partire dalla mozione approdata in Aula si possono compiere passi in avanti su questo fronte coinvolgendo anche le scuole, in modo da avvicinare sempre di più i nostri figli a ciò che fa bene alla loro salute e al corretto sviluppo psicofisico della persona”, conclude il sottosegretario

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa