Giuliano (M5S): Soldi tolti ai clan per combattere dispersione è idea vincente

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Da uomo di scuola so bene quali irreparabili danni provochi la dispersione scolastica. Per questo l’emendamento alla legge di Bilancio che prevede di destinare parte delle somme in denaro confiscate alla mafia per progetti contro la dispersione è un’idea vincente, un grande segnale di attenzione che conferma la centralità della scuola per il MoVimento 5 Stelle e per il governo”. Lo dichiara il sottosegretario all’Istruzione del MoVimento 5 Stelle, Salvatore Giuliano.

“Con questa norma proposta dai deputati del MoVimento in commissione Cultura alla Camera, vogliamo usare le risorse tolte alla criminalità per avvicinare l’Italia all’obiettivo europeo di portare sotto il 10% gli abbandoni entro il 2020”.

“Con questa importante proposta nella legge di Bilancio confermiamo che le istituzioni sono dalla parte giusta”, prosegue il sottosegretario: “quella del diritto allo studio e della crescita civile e culturale del Paese. E diciamo due volte alle mafie che le loro squallide e mortali strategie sono perdenti: prima perché ci riprendiamo le risorse che hanno sottratto a tutti noi, e poi perché con quelle risorse formiamo cittadini consapevoli, in grado di sottrarsi al gioco mafioso e capaci di costruire una società più giusta, finalmente libera dalle logiche clientelari e violente dei clan”, conclude Giuliano.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione