Giulia Cecchettin, il toccante monologo della tiktoker Sara Penelope Robin sulla violenza contro le donne [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Il video di Sara Penelope Robin, famosa influencer su TikTok, ha colpito profondamente il pubblico, diventando virale in poco tempo.

Nel suo monologo, eseguito con intensità e in dialetto napoletano, Sara affronta il tema scottante della violenza contro le donne. Il video è emerso in seguito al tragico episodio che ha visto coinvolta Giulia Cecchettin, risvegliando una sensibilità collettiva sul tema.

Nel video, Sara Penelope Robin utilizza una modalità espressiva particolarmente efficace: mentre si trucca, la tiktoker ripete e interpreta frasi comuni usate per giustificare o minimizzare il comportamento degli uomini violenti. Frasi come “È un bravo ragazzo” o “Fa così perché ti ama” vengono smascherate nella loro natura pericolosa e fuorviante.

L’approccio di Sara non è solo una denuncia, ma anche un potente strumento di sensibilizzazione. Attraverso il suo video, mette in luce come spesso la società tenda a normalizzare e banalizzare la violenza contro le donne, utilizzando frasi stereotipate che tendono a scusare il comportamento dell’aggressore. Il suo messaggio è chiaro: è fondamentale smettere di giustificare tali azioni e iniziare a riconoscere e condannare ogni forma di violenza.

Il video di Sara ha rapidamente raccolto milioni di visualizzazioni, diventando un argomento di grande discussione sui social media. La sua capacità di connettersi emotivamente con l’audience ha contribuito a diffondere il messaggio contro la violenza su donne a un pubblico più ampio.

Sara Penelope Robin, con il suo monologo, non solo ha sensibilizzato milioni di persone ma ha anche lanciato un appello alla presa di coscienza collettiva. Il suo video rappresenta un grido di aiuto e un invito ad agire contro la violenza sulle donne, un tema purtroppo ancora troppo attuale nella nostra società. La viralità del suo messaggio conferma la necessità di continuare a parlare e agire per combattere questa piaga sociale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri