Il Giudice di Trani, Antonietta La Notte Chirone, sentenzia la vittoria di un altro precario contro il MIUR

di Giulia Boffa
ipsef

Giulia Boffa – Il giudice del tribunale di Trani, Antonietta La Notte Chirone, ha deciso per la stabilizzazione di un altro precario, a tre settimane da una sentenza precedente che ha visto la vittoria sul ricorso contro il MIUR per la stessa motivazione di un docente precario di matematica. 

Giulia Boffa – Il giudice del tribunale di Trani, Antonietta La Notte Chirone, ha deciso per la stabilizzazione di un altro precario, a tre settimane da una sentenza precedente che ha visto la vittoria sul ricorso contro il MIUR per la stessa motivazione di un docente precario di matematica. 

La motivazione è quella che segue il parere della Corte europea, cioè assunzione dopo 3 anni di reiterazione del contratto.
 
Così il professore Oliva, docente di inglese con contratti reiterati per 12 anni di precariato scolastico, si è vista riconosciuta la ricostruzione di carriera anche ai fini previdenziali, ma soprattutto gli sono stati annullati i contratti a tempo determinato dal 2009 e sostituiti con uno a tempo indeterminato con nomina giuridica a partire da quella data.
 
Inoltre ha ottenuto come indennità  uno stipendio all’anno per ognuno dei 12 anni passati da precario. 
Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare