Giudice riconosce ruolo di DSGA sempre negato dal Miur

WhatsApp
Telegram

Ancora una volta i Giudici danno soluzioni: con due Sentenze favorevoli i Giudici del Lavoro di Milano e Monza, hanno sancito il diritto al ruolo di DSGA per anni rivendicato e sempre negato.

Ancora una volta i Giudici danno soluzioni: con due Sentenze favorevoli i Giudici del Lavoro di Milano e Monza, hanno sancito il diritto al ruolo di DSGA per anni rivendicato e sempre negato.

Sono circostanze che dovrebbero fare riflettere perché seguono ad azioni sindacali ed atti extragiudiziali a cui i funzionari dell’Amm.ne scolastica di Milano e dell’USR Lombardia, hanno sempre opposto con arroganza ed in dispregio delle legittime aspettative del personale, scaricando sulla collettività e sui singoli lavoratori i costi aggiuntivi dell’azione legale.

Grande soddisfazione della UIL Scuola di Milano per l’atto di giustizia che il Tribunale di Milano con sentenza del 3 giugno 2015 e il Tribunale di Monza con sentenza del 17 luglio 2015 hanno emesso riconoscendo il passaggio nel ruolo dei DSGA della scuola a 3 ricorrenti patrocinate dall’Ufficio legale UIL Scuola nazionale!

La rigidità interpretativa, la supponenza e una miope visione burocratica da parte del funzionario responsabile della procedura dell’UST di Milano, hanno negato per anni ciò che rappresentava un diritto alla formazione e all’assunzione in ruolo.

Ritenendo illegittima l’esclusione alla formazione delle ricorrenti che comportava la mancata copertura dei posti per DSGA autorizzati dal MIUR, la UIL Scuola di Milano richiedeva al Dirigente dell’UST di procedere per la riapertura delle piattaforma formativa, tra l’altro avallata da nulla osta della Direzione generale del MIUR, per avviare la formazione a favore delle 3 posizioni ricorrenti;

A seguito di Disposizione del 6/12/2012 da parte dell’UST di Milano, si avviava un corso formativo per mobilità professionale dall’area B (assistenti amm.vi) all’area D (DSGA) al quale le 3 ricorrenti partecipavano, sostenendo e superando la prova finale con esito positivo il 19/6/2013!

Idonee al passaggio, le concorrenti richiedevano l’emanazione dell’atto amm.vo per l’immediata assunzione nei ruoli di DSGA, ma veniva data loro risposta con il rigetto dell’istanza presentata di rivendicazione del passaggio in ruolo che veniva puntualmente negato.

 “Ci sarà pure un Giudice a Berlino” diceva il mugnaio di Potsdam che, nel ‘ 700, opponendosi al sopruso di un nobile, dopo essersi rivolto, invano, a tutte le corti, alla fine ebbe giustizia!

Col patrocinio dell’Avv. Domenico Naso dell’Ufficio legale UIL Scuola nazionale si depositavano 2 ricorsi, per competenza giurisdizionale, 1 al Tribunale di Milano e l’altro al Tribunale di Monza.

A seguito di relative udienze, il Giudice del Tribunale di Milano con sentenza n. 1625/2015 del 3/6/2015 accoglieva le fondate motivazioni del ricorso di 1 ricorrente, dichiarandone il diritto al collocamento in ruolo nell’area dei DSGA a decorrere dal 19/6/2013;

Analogamente ha disposto il Giudice del Tribunale di Monza con sentenza n. 481/2015 del 17/7/2015 accogliendo le richieste delle altre 2 ricorrenti, dichiarandone il diritto al collocamento in ruolo nell’area dei DSGA a decorrere dal 1/9/2013! 

C’è voluto un giudice per fare ciò che l’amministrazione dovrebbe per proprio elemento costitutivo fare, ma pare che la gestione del personale, stia diventando sempre di più, un problema giurisdizionale.

Ai primi di settembre di questo nuovo anno scolastico la UIL Scuola di Milano invierà richiesta formale al Dirigente dell’UST di Milano invitando ad avviare la formazione per mobilità professionale per il passaggio nei ruoli DSGA degli ulteriori 26 idonei attualmente rimasti esclusi, anch’essi in fase di contenzioso.

La UIL Scuola di Milano ritiene che queste 2 sentenze possano servire per far riflettere i burocrati pubblici che con arroganza hanno negato diritti oggettivi producendo danni agli interessati e all’erario.  

Purtroppo c’è la certezza che non saranno loro ad essere chiamati a pagare il conto!

Il Segretario generale UIL Scuola Milano e Lombardia
Carlo Giuffrè

 

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito